Novità: arrivano i sondaggi del Giunco

28 febbraio 2010

Giuncarico – Novità per i visitatori del Giunco.net. Il nostro blog continua ad evolversi e questa volta vogliamo presentare un’altra iniziativa ispirata alla  filosofia di comunicare e interagire con i lettori, che abbiamo scelto per questo progetto editoriale.
Da oggi è attiva una sezione del sito dedicata ai sondaggi, alla possibilità quindi per tutti gli utenti del Giunco.net di esprimere in modo facile e diretto la propria opinione su un tema specifico sempre legato al nostro territorio e alla comunità alla quale ci rivolgiamo.
Come abbiamo messo in evidenza più volte in queste pagine, l’obiettivo del Giunco.net è quello di rappresentare un punto di riferimento per Giuncarico e per il suo territorio e di dare voce alla comunità.
Attraverso i sondaggi offriamo così una possibilità in più, l’opportunità concreta per tutti di prendere posizione su un particolare argomento.

Il primo quesito al quale vogliamo sottoporre i lettori del Giunco.net riguarda Giuncarico e il suo futuro. Questa la domanda che poniamo ai nostri visitatori: “Qual è la priorità per Giuncarico?”.
Per partecipare alla nostra iniziativa e votare il primo sondaggio che vi proponiamo potete cliccare sul menù principale in alto e accedere alla sezione “Sondaggi” o cliccare direttamente su questo link: https://ilgiunco.wordpress.com/sondaggi/


Le pietre di Via Roma

28 febbraio 2010

Giuncarico – Saranno presto ripristinate con un interveno di manutenzione straordinaria le pietre della pavimentazione di via Roma, nel centro storico di Giuncarico.
I lavori dovrebbero iniziare nei prossimi giorni e riguarderanno in particolare il tratto della via compreso tra l’arco di ponente e piazza del Popolo.

Dalla chiusura del cantiere nel 2002, quando venne inaugurato il “nuovo” centro storico del paese dopo i lavori di recupero che interessarono anche il rifacimento dei sottoservizi, una parte della pavimentazione di via Roma era man mano “saltata”.
Diverse pietre, circa una decina, smosse a causa del traffico delle auto e probabilmente perché non erano state posizionate molto bene, saranno nuovamente fissate.

Sopra: Giuncarico, via Roma

Oltre a evitare i continui disagi ai pedoni e alle auto, con questo intervento, programmato dall’ufficio tecnico del comune di Gavorrano, si dovrebbe evitare che con il passare del tempo la situazione si aggravi e che altre pietre, vicine a quelle compromesse, si stacchino a loro volta dal suolo.
Per permettere di eseguire l’intervento è stato deciso di chiudere per un giorno via Roma alle auto e ai veicoli a motore. Questo dovrebbe consentire al materiale utilizzato per fissare le pietre di aderire meglio e garantire una riuscita migliore all’intervento.


Le domeniche del Topo Birbante

28 febbraio 2010

Gavorrano – Inizia oggi (domenica 28 febbraio) a Gavorrano la rassegna di teatro per famiglie “Le Domeniche del Topo Birbante”, rassegna che ritorna dopo il successo dello scorso anno.
L’iniziativa è stata organizzata con il contributo del Comune di Gavorrano e del Laboratorio Gavorranoidea . Per questa stagione gli spettacoli si terranno nell’accogliente Sala LEA del campeggio La Finoria di Gavorrano.

Ad aprire il cartellone sarà la nota compagnia fiorentina Teatrombria, specializzata nel genere di teatro d’ombra e di figura.
La divertente storia è quella di Amerigo, un topolino curioso che ha sempre vissuto sottoterra insieme ai suoi genitori e fratellini, e che un giorno, diventato grande, decide di avventurarsi fuori dalla sua tana per conoscere quello che c’è sulla superficie della terra. Inizierà cosi un viaggio avventuroso, alla scoperta del mondo: un viaggio divertente e popolato da tanti incontri straordinari: il sole, la luna,i fiori. Ognuno di loro avrà qualcosa da raccontare ad Amerigo. Un viaggio divertente, poetico ma non privo di momenti anche pericolosi.

Nella foto in alto una scena de “Il Topolino che scoprì il mondo”

Leggi il seguito di questo post »


Assenteismo: Gavorrano in vetta (+79,2%)

27 febbraio 2010

Secondo i dati del Ministero il comune è al primo posto in Toscana
Borghi: «non parliamo di fannulloni»

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – Nel mese scorso il Comune di Gavorrano ha conquistato il podio di una particolare classifica: quella dei “fannulloni” stilata mensilmente da Renato Brunetta (foto a destra), ministro della Pubblica Amministrazione, sulle assenze per malattia negli enti pubblici.
Con un’impennata del +79,2% di dipendenti “malati” rispetto allo stesso mese di gennaio del 2009, la nostra Amministrazione è schizzata al primo posto tra i Comuni più “cagionevoli” dell’intera Toscana.
Sono dati consultabili facilmente online sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, al link http://www.innovazionepa.it/ministro/salastampa/notizie/7033.htm , dove è possibile scaricare le ormai famose “tabelle” di Brunetta, aggiornate periodicamente con i dati comunicati telematicamente a Palazzo Vidoni dai 4.409 enti pubblici italiani, che per legge sono tenuti a diffondere, ogni mese, le informazioni sul numero di assenze dei loro impiegati. Infatti, se si visita il portale del Comune di Gavorrano, nella pagina http://www.comune.gavorrano.gr.it/pagina.asp?idl=1&idm=178&ids=0&cod2=0&cod3=0 sono pubblicate le rilevazioni delle assenze negli uffici municipali nel gennaio 2010, in un file da scaricare. Dando uno sguardo al documento, si può notare che si tratta di un “registro” delle assenze dei dipendenti, distinti in settori o servizi, in base al numero di giornate lavorative assegnate nel mese scorso. Il più alto numero di permessi per malattia è nel Servizio autonomo di Polizia Municipale: 41 giorni sul totale dei 144 lavorativi, che vanno divisi tra i 6 dipendenti della struttura.

Sopra: il palazzo comunale di Gavorrano

Leggi il seguito di questo post »


Elezioni, Bindi: «Test nazionale e in Toscana non dobbiamo temere nulla»

26 febbraio 2010

di Carlo Sestini

Bagno di Gavorrano – Il Partito Democratico della provincia di Grosseto ha ufficialmente aperto la campagna elettorale per le regionali a Bagno di Gavorrano, calando subito uno degli assi, Rosy Bindi.
Nei locali della Casa del Popolo, giovedì scorso, il presidente nazionale ha affrontato sia temi locali e regionali spingendosi fino a dipingere il quadro politico nazionale.

E’ toccato a Serena Remi, neo segretario del PD di Gavorrano, aprire l’incontro pubblico che ha visto gli interventi del segretario provinciale, Marzio Scheggi e della candidata in consiglio regionale Lucia Matergi. Il vicesindaco di Grosseto ha salutato l’incontro gavorranese etichettandolo come “un bel modo per iniziare una campagna elettorale” e rispondendo al candidato del Pld Monica Faenzi, che aveva parlato di abolire la Festa della Toscana. “La nostra – ha spiegato – è una regione dei diritti ove si accentua la tradizione e siamo con i piedi per terra.”

Il deputato Luca Sani, anche lui al tavolo della presidenza, ha fatto subito intendere l’importanza di affermare in Italia un nuovo civismo. Più duro con gli avversari politici il presidente della Provincia, Leonardo MarrasLuca Agresti – ha detto – ha perduto due occasioni per stare zitto. Nel primo caso celebrando la grande forza del Pdl locale, i cui candidati hanno rimediato sonore sconfitte alle passate elezioni provinciali, nel secondo criticando il Pd che propone sempre le stesse persone dimenticandosi che nel Pdl le alternative non esistono.”

Leggi il seguito di questo post »


Crocifisso: mozione per difendere l’identità cristiana

26 febbraio 2010

Gavorrano – Approderà domani (sabato 27 febbraio) in consiglio comunale la mozione sull’identità culturale e l’esposizione nei luoghi pubblici del crocifisso, presentata dalla lista di minoranza “Una nuova storia dal 2009”.

Diventato di stretta attualità dopo la sentenza della Corte Europea, il dibattito sul simbolo religioso più importante della cristianità, ha conosciuto anche a livello locale momenti di scontro e di confronto con alcune decisioni che hanno fatto discutere anche fuori dai confini della provincia di Grosseto. Su tutte l’ordinanza del sindaco di Scarlino Maurizio Bizzarri che prevede una multa da 500 euro per chi rimuove il crocifisso dai locali degli edifici scolastici.

Dibattito accesso dunque che rischia di alimentare polemiche e tensioni, anche perché in questo particolare momento storico con la crescita del fenomeno dell’immigrazione verso l’Europa e il confronto quotidiano tra modelli culturali diversi, c’è la possibilità di generare un conflitto che va oltre le opinioni e il rispetto delle identità.

Leggi il seguito di questo post »


Teatro: torna Libero Circuito

26 febbraio 2010

Gavorrano – Secondo e ultimo appuntamento sabato 27 febbraio con il teatro della rassegna “Libero Circuito 2010” al Laboratorio di Educazione Ambientale LEA “La Finoria“.
Questa volta a Gavorrano va in scena un “reality” davvero particolare: un uomo che vive in un microappartamento di 2 metri quadrati. Un microcosmo abitativo inventato e la vita reale di un uomo, al quale non è stato detto di essere quella sera l’unico protagonista di uno spettacolo che non esiste.

La rappresentazione si chiama “Metrocubo, Teatral rialitì”, progetto dell’associazione Babalush e Capesante con Roberto Caccavo (in alto a destra una fotografia di scena).
Si tratta di uno spettacolo inusuale e accattivante, che nasce da una riflessione sulla precarietà come condizione esistenziale e sociale. La rappresentazione è stata finalista al premio Lia Lapini, Festival Voci di Fonte.

L’appuntamento è per le 21,30, il prezzo del biglietto è di 7 euro (5 euro ridotto). Per informazioni si può contattare il 349.3778540.