Pro Loco, Cavicchioli è il nuovo presidente

10 marzo 2011

Rinnovate le cariche dell’associazione che promuove il territorio e le tradizioni; dodici i consiglieri del Cda; la presidenza affidata a Maurizio Cavicchioli

Gavorrano – Rinnovo dei vertici per la Nuova associazione Pro Loco Gavorranese. Questi i consiglieri nominati durante l’ultima assemblea ordinaria dei soci: Francesco Anedda, Salvatore Aquilino, Moreno Baldinacci, Grazia Balloni, Marcello Cavicchioli, Serenella Cecchetti, Ilio Fabbri, Alessandro Grassini, Alberta Guidi, Adriana Sarmiento, Patrizia Scapin, Ester Tutini. Durante la successiva riunione del Consiglio di amministrazione, poi, sono stati nominati il Presidente, Marcello Cavicchioli, il vicepresidente, Patrizia Scapin, il segretario Ilio Fabbri, e il cassiere, il presidente uscente Ester Tutini.

Molte anche le manifestazioni previste per l’anno in corso: dall’ormai consolidato Salto della contessa, che si svolgerà il 7 Agosto, alla festa di santa Barbara, dal palio dello Zendado, alla Festa di benvenuto del turista.

La Pro Loco e il folklore: in alto il corteo storico che sfila per il Salto della Contessa uno degli eventi organizzati dall’associazione gavorranese

Leggi il seguito di questo post »


Castellaccia: no all’autovelox, sì alla bonifica

9 marzo 2011

Il commissario straordinario risponde alle richieste del circolo Pd di Casteani e Castellaccia

Gavorrano – Nessun autovelox alla Castellaccia. Il commissario straodinario di Gavorrano Vincenza Filippi risponde alla sollecitazione avanzata da Daniele Tonini, coordinatore del circolo del Partito Democratico di Casteani e Castellaccia. La normativa non consente di poter installare postazioni fisse di controllo della velocità sulla provinciale che taglia in due la frazione della Castellaccia diventando per il tratto che attraversa il centor abitato via della Repubblica.
«Su queste strade (in riferimento al caso della Castellaccia) – si legge nella nota del comune di Gavorrano – permane l’attività di controllo della velocità con l’intervento diretto degli organi di polizia stradale e non tramite postazioni fisse. Tuttavia e’ opportuno precisare che l’Amministrazione comunale si è fatta carico del problema della viabilità nella frazione ed ha dato incarico ad una ditta specializzata di provvedere al rifacimento della segnaletica orizzontale, nella fattispecie con attraversamenti pedonali e con l’ installazione di due segnali composti di pericolo, dotati di luci lampeggianti intermittenti, in prossimità dei cartelli di inizio di centro abitato».
Scartata anche la possibilità di installare dosse di rallentamento: sono considerati “fuori legge” e non conformi alla circolazione stradale.

Leggi il seguito di questo post »


Casa Maiani, lunedì il taglio del nastro

8 marzo 2011

La Residenza socio sanitaria sarà inaugurata il 14 marzo e sarà intitolata ad Angelo Maiani, padre di Mario, il benefattore che ha donato il terreno e finanziato la costruzione della struttura

Caldana – Casa Maiani sarà inaugurata lunedì 14 marzo. Adesso la notizia è ufficiale. Nelle ultime settimane sono stati terminati i lavori di completamento della struttura e degli esterni grazie anche all’ultimo contributo di dieci mila euro donato da Mario Maiani 8foto a destra), il benefattore che da anni rincorre il sogno di vedere realizzata la residenza delle Basse di Caldana.

La gestione della struttura sarà affidata all’Istituto Falusi, almeno nella fase iniziale e fino alla presentazione del bando pubblico prevista nei prossimi mesi. Secondo le previsioni Casa Maiani potrebbe accogliere i primi ospitati nel giro di pochi giorni.

Casa Angelo Maiani: nelle ultime settimane sono stati terminati i lavori di completamento della struttura (FotoBohli)

Leggi il seguito di questo post »


Carnevale giuncarichese

7 marzo 2011

Tradizionale appuntamento nella sala del circolo Arci: maschere, colori e divertimento per i bambini del paese protagonisti del veglioncino mascherato

Giuncarico – È diventato ormai un appuntamento imperdibile per grandi e piccini. Il veglioncino mascherato dell’ultima domenica di carnevale anche quest’anno è stato un successo. Colori, musica, coriandoli e divertimento hanno fatto da cornice all’iniziativa promossa dal circolo Arci di Giuncarico e ospitata nella sala di via Matteotti. Una tradizione che ormai va avanti dagli anni ’80 e che ogni anno si rinnova per l’entusiasmo degli organizzatori e dei partecipanti. Tra i momenti più attesi il gioco della “pentolaccia” e l’arrivo dei dolci tipici del carnevale salutati con particolare felicità dai bambini e dai loro genitori.

Mascherine giuncarichesi: sopra i protagonisti del veglioncino mascherato del circolo Arci

Leggi il seguito di questo post »


Geoparco, la Sicilia protagonista a Gavorrano

4 marzo 2011

Il capodelegazione Pasquale Li Puma: «L’accoglienza è stata straordinaria»

Gavorrano – Il maltempo non ha fermato la delegazione del Parco delle Madonie, una trentina di persone tra amministratori, dipendenti, geologi, architetti e ingegneri, che da martedì sta visitando il comprensorio metallifero. Quello dei siciliani a Gavorrano, con partner il Tuscan Mining Geopark presieduto da Luca Agresti, è uno stage formativo su controllo, gestione e valorizzazione delle risorse ambientali e umane. Le Colline Metallifere erano state scelte per approfondire tematiche relative a geologia, ingegneria naturalistica e archeologia industriale, con particolare riferimento alla redazione del masterplan, la bibbia del Parco. Tutto è andato secondo le aspettative.

«L’accoglienza è stata straordinaria da parte dei vertici del geoparco e dei sindaci dei Comuni che abbiamo toccato – racconta il capodelegazione Pasquale Li Puma, dirigente dell’Ente Parco delle Madonie (Palermo) – e ancora più grande è stata la nostra sorpresa nel riscontrare – a pochi mesi dall’ingresso nella rete Unesco – la qualità e la mentalità che qui sono state già recepite da tutti, ad ogni livello. Mi riferisco a quei dettagli che tanto stanno a cuore ai commissari e che segnano la dimensione internazionale di un geoparco: un uso corretto della cartellonistica, dei loghi, la volontà di fare sistema con gli altri parchi, di aprirsi e allearsi, caratteristiche che mi sembrano innate, naturali, in questa realtà».

Leggi il seguito di questo post »


Questioni aperte alla Castellaccia, lettera del Pd

2 marzo 2011

Il coordinatore del circolo del Partito Democratico scrive al commissario; due lettere in due giorni per chiedere chiarimenti sulle “emergenze” della frazione e sulla manutenzione delle strade comunali

Casteani – Chiarimenti al commissario straordinario di Gavorrano. A chiederli è il circolo del Partito Democratico di Casteani e Castellaccia. In due giorni il coordinatore del circolo Daniele Tonini ha scritto due lettere al commissario Vincenza Filippi esprimendo preoccupazione per alcune questioni che interessano il centro abitato della Castellaccia e la manutenzione delle strade comunali nel territorio di Casteani.

Per quanto riguarda la Castellacia sono tre le “emergenze” messe in evidenza da Tonini: l’installazione dell’autovelox, la bonifica del deposito gasolio del centro sociale e la manutenzione del marciapiede di via della Repubblica. «In merito all’installazione dell’autovelox fisso nella frazione a che punto è la pratica? Non è possibile installarlo? – scrive Tonini – Avevamo sollecitato la Dott.ssa Filippi di farsi promotrice in prefettura affinché arrivasse il nulla osta per l’installazione. In merito all’opera di bonifica dell’ex serbatoio del gasolio del centro sociale della Castellaccia a che punto sono le procedure di bonifica per restituire l’area alla popolazione con decoro e sicurezza? E’ prevista la manutenzione del marciapiede di via della repubblica a Castellaccia ( in prossimità dei cassonetti della spazzatura) ? Sollecitiamo un ripristino delle condizioni di sicurezza dell’area al fine di evitare che il cittadino utente incorra a pericoli, a maggior ragione la popolazione anziana e disabile.»

Leggi il seguito di questo post »


Geoparco, per il comitato nessuna nomina dal ministero

1 marzo 2011

L’allarme lanciato da Lidia Bai e dai sindaci del territorio: da Roma non è ancora arrivato il via libera per il nuovo comitato di gestione del Parco;  ulteriori ritardi rischiano di bloccare l’attività del Tuscan Mining Geopark

Massa Marittima – «Stiamo ancora aspettando dal Ministero dell’Ambiente la nomina ufficiale del nuovo Comitato di gestione del Parco Nazionale tecnologico ed archeologico delle Colline Metallifere grossetane». E’ questo l’allarme che lancia Lidia Bai (foto a destra), Sindaco di Massa Marittima  e rappresentante dei Comuni del Parco in seno al costituendo Comitato di Gestione. «Dopo la nomina da parte del Ministero del Presidente nella persona di Luca Agresti abbiamo avviato un lavoro comune per concludere positivamente la sfida UNESCO e per preparare il nuovo futuro del Parco. Abbiamo dimostrato grande unità d’intenti. Con il Presidente Luca Agresti c’è grande collaborazione. Agresti si è subito calato nella realtà del Parco, dialogando proficuamente con i Sindaci del territorio sulle cose da fare e su come realizzarle». Successivamente tutti gli Enti interessati alla gestione hanno indicato i propri rappresentanti, ora si rende assolutamente necessaria la costituzione dell’organo direttivo del Parco.

Leggi il seguito di questo post »


Solidarietà, accordo tra Coop e Auser per la Caritas

1 marzo 2011

Domani mercoledì 2 marzo sarà stipulato il protocollo per il progetto “Buon Fine”: i supermercati Coop del comune doneranno generi alimentari per le attività della Cartias di Bagno

Gavorrano – Si chiama “Buon Fine” il progetto che nasce dalla collaborazione della sezione soci Coop delle Colline Metallifere con Auser e Caritas. Si tratta di un aiuto concreto che dai supermercati Coop presenti sul territorio del comune di Gavorrano andrà a sostenere le attività della Caritas di Bagno e sopratutto del banco alimentare gestito dai volontari nei locali della parrocchia di San Giuseppe Artigiano.

«I negozzi di Unicoop Tirreno – ci spiega Elio Fiorini, vicepresidente della sezione soci Coop delle Colline Metallifere –  di Bagno, Gavorrano, Caldana e Grilli doneranno la marce in scadenza, ma ancora non scaduta, o le confezioni non idonee al commercio per vari problemi alla onlus AUSER in accordo con la Coop i prodotti verranno totalmente girati alla Caritas di Bagno di Gavorrano. La sezione soci Coop delle colline Metallifere contribuirà all’organizzazione del progetto e darà un contributo importante anche per quanto riguarda al sua validità».

L’iniziativa è stata promossa dalla Sezioni Soci Coop Colline Metallifere in collaborazione con Auser Gavorrano e Caritas di Bagno di Gavorrano

Leggi il seguito di questo post »


Le Colline Metallifere si aprono alla Sicilia

28 febbraio 2011

Progetto formativo del Parco delle Madonie (Palermo): 35 esperti e studiosi visiteranno il Geoparco per quattro giorni

Gavorrano – Dopo la positiva esperienza con la visita della delegazione coreana le Colline Metallifere si aprono alla Sicilia. Il Parco delle Madonie, nel territorio della provincia di Palermo, sta realizzando un progetto formativo su controllo, gestione e valorizzazione delle risorse ambientali e umane. Nell’ambito di questo progetto le Colline Metallifere sono state scelte per un stage di quattro giorni, che inizierà domani, martedì 1 marzo. Al Parco tecnologico e archeologico è stata richiesta la disponibilità a visitare le emergenze del territorio, così da approfondire tematiche relative a geologia, ingegneria naturalistica e archeologia industriale, con particolare riferimento alla redazione del masterplan il docmuneto guida del Parco.

La delegazione siciliana arriverà domani a Follonica. Nella città del Golfo sono attesi 35 ospiti tra geologi, architetti e ingegneri, oltre al direttore Francesco Licata di Baucina e al Commissario del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto. Ad accoglierli ci sarà il sindaco del Golfo Eleonora Baldi e il presidente Luca Agresti, insieme al direttore Alessandra Casini. La delegazione siciliana ripartirà venerdì dopo aver toccato tutti i 7 comuni del comprensorio, da Follonica a Roccastrada.

La giornata di domani avrà come base proprio Follonica. L’accoglienza del gruppo è stata organizzata nel complesso Ex Ilva, in particolare al Museo del Ferro e alla Fonderia 2, dove saranno presentati i due parchi e dove ci sarà un primo incontro con la stampa locale.


Ravi Marchi: il sito minerario nel territorio del comune di Gavorrano sarà visitato dalla delegazione sicialiana nella seconda giornata di stage

Leggi il seguito di questo post »


Casa Maiani: ultimi ritocchi, a marzo l’apertura

28 febbraio 2011

Il benefattore di Caldana Mario Maiani ha donato diecimila euro al comune di Gavorrano per completare le ultime opere prima dell’apertura prevista nel mese di marzo

Caldana – La storia infinita di Casa Maiani sta per concludersi. La data dell’apertura della struttura della Basse di Caldana non è ancora stata ufficializzata, ma sembra ormai molto probabile che la casa di riposo venga inaugurata nel mese di marzo. Pochi giorni quindi per completare le opere necessarie all’apertura di Casa Maiani che saranno finanziate grazie ad una nuova donazione di Mario Maini. Il benefattore di Caldana ha donato diecimila euro al comune di Gavorrano, risorse che saranno utilizzate per terminare i lavori previsti alla struttura prima del sua inaugurazione.

Casa Maiani: potrebbe essere inaugurata già nel mese di marzo dopo un’attesa lunga molti mesi

Leggi il seguito di questo post »


Gavorrano e il Risorgimento

26 febbraio 2011

Celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia: al centro congressi ex Bagnetti il convegno dedicato ai valori risorgimentali e alla figura di Giuseppe Bandi; Filippi: «vogliamo riscoprire il senso di appartenenza alla comunità nazionale»

Gavorrano – I valori del Risorgimento, i personaggi e gli eventi di quel periodo storico che vide la nascita dell’Italia come nazione unita, e in particolare la figura di Giuseppe Bandi sono stati al centro del convegno organizzato questa mattina al centro congressi degli ex Bagnetti dal comune di Gavorrano in collaborazione con il Laboratorio Gavorrano Idea, la provincia di Grosseto, il Comitato Maremmano per la tutela dei valori risorgimentali e il circolo culturale “Il Risveglio di Calamartina”.

Una giornata dedicata alla nascita e alla diffusione del sentimento risorgimentale nella Maremma dell’800 come recita il titolo del convegno, voluto fortemente dal commissario straordinario Vincenza Filippi e che ha visto la partecipazione del presidente del consiglio provinciale Sergio Martini e il presidente del Parco delle Colline Metallifere Luca Agresti.

«Questo convegno – ha spiegato il commissario Vincenza Filippi – si inserisce nel quadro delle celebrazioni per i 150 anni d’Italia e pone al centro del dibattito la figura di un giovane eroe dell’epopea risorgimentale nato proprio a Gavorrano e vuole operare una riscoperta del senso di appartenenza ad una comunità, quella nazionale, attraverso il richiamo a valori condivisi. Il ricordo di tanti personaggi anche se protagonisti di vicende minori in terra di Maremma o in altri territori d’Italia, deve essere stimolo, nel presente, a preservare quei valori».

Leggi il seguito di questo post »


Fiamme Gialle a scuola per una lezione di legalità

22 febbraio 2011

Iniziativa della Guardia di Finanza e dell’Istituto Comprensivo di Gavorrano e Scarlino per dire no alla droga

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – Fiamme Gialle e scuola uniti per dire no alla droga. E’ stato avviato all’Istituto comprensivo il progetto di “Educazione alla legalità” promosso dalla Guardia di Finanza all’interno delle scuole per prevenire e contrastare l’uso della droga tra gli adolescenti. La scorsa settimana sono stati ospiti tra i banchi dell’Istituto del capoluogo alcuni rappresentanti delle Fiamme Gialle locali che insieme alle unità cinofile hanno tenuto una “lezione dal vivo” del loro lavoro, finalizzata da informare i ragazzi dei rischi e delle conseguenze negative provocati dall’assunzione di sostanze stupefacenti. Alla presenza della dirigente scolastica Assunta Astorino, accompagnati dai docenti e da alcuni rappresentanti dei genitori, circa 200 ragazzi – IV e V della scuola primaria e le sezioni A, B e C della secondaria di primo grado – hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa, articolata in una lezione teorica, calibrata dai finanzieri in base all’età dei ragazzi divisi in due gruppi, e in una dimostrazione pratica coi cani antidroga Astor e Zare, del Centro quadrupedi di Grosseto.

Una lezione speciale: all’iniziativa hanno partecipato anche le unità cinofile della Guardia di Finanza

Leggi il seguito di questo post »


Linee telefoniche in tilt per un fulmine

21 febbraio 2011

Mezzo paese isolato a causa di un violento temporale: fuori servizio molte utenze nel centro storico del capoluogo e nella zona della Finoria

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – Rete telefonica, e non solo, in tilt in mezzo paese. Sono centinaia a Gavorrano le persone danneggiate dal violento temporale abbattutosi in paese nella serata di giovedì, che ha mandato in tilt numerose utenze pubbliche e private del capoluogo, soprattutto nella zona che va dal centro storico verso il colle La Finoria: ore di tuoni e fulmini che hanno letteralmente bruciato non solo gli impianti di telefonia, ma anche numerose apparecchiature domestiche. Una prima segnalazione dei danni provocati dalla scarica elettrica delle paurose saette cadute su Monte Calvo è partita venerdì mattina dagli uffici dell’istituto comprensivo, che insieme a quelli del Municipio sono isolati telefonicamente da oltre 48 ore, senza possibilità di fare o ricevere telefonate e fax, né, almeno fino a sabato per il personale scolastico, collegarsi all’adsl per lavorare online.

Ieri mattina infatti la Telecom ha fatto un sopralluogo all’istituto, riuscendo per il momento a ripristinare il collegamento internet dopo aver sostituito il modem che era stato fulminato dal temporale. La linea telefonica verrà riattivata invece soltanto a inizio della prossima settimana, quando arriverà la nuova centralina che collega gli apparecchi degli uffici, saltata con l’arrivo di un forte fulmine giovedì sera, e che era già stata sostituita a dicembre scorso, ancora una volta folgorata dopo un temporale. Guasti e disagi purtroppo frequenti, che si verificano sempre ogni qualvolta il maltempo scatena tuoni e fulmini sul paese. Ma stavolta i danni maggiori si contano fra i residenti: dopo l’acquazzone dei giorni scorsi infatti numerose famiglie gavorranesi si sono ritrovate coi telefoni muti e senza internet, senza riscaldamento né acqua calda, e senza tv. Dopo aver udito il forte boato di un fulmine che molti hanno visto cadere su Monte Calvo, caldaie, televisioni, computer, stampanti, parabole e decoder hanno smesso di funzionare in alcune abitazioni. Tutti bruciati dalla raffica elettrica scaricata nel cuore del capoluogo. Da via Pannocchieschi, in pieno centro storico, in pochissimo tempo sono state fatte decine di segnalazione di guasti alla Telecom, partite poi velocemente anche da altre abitazioni più periferiche, in direzione La Finoria.

Leggi il seguito di questo post »


Ambulatorio: ci sono i soldi e il progetto

19 febbraio 2011

Approvato il progetto esecutivo per gli interventi di manutenzione straordinaria all’edificio che accoglie il centro sociale, l’ambulatorio e il presidio farmaceutico

di Annalisa Mastellone

Giuncarico – Sono stati programmati i primi lavori di ristrutturazione dell’ambulatorio medico di Giuncarico. Il commissario Vincenza Filippi ha approvato il progetto esecutivo degli interventi di manutenzione straordinaria e abbattimento delle barriere architettoniche sull’edificio in piazza della Cooperazione, orami chiuso da oltre due anni. Il Comune lo aveva dichiarato inagibile, transennandolo e vietandone l’accesso con un’ordinanza sindacale emanata il 14 ottobre 2008, perché “compromesso – si legge nella delibera firmata dal commissario a dicembre scorso – da un fenomeno fessurativo diffuso ed importante che interessa le murature e parte del solaio di copertura a causa di un cedimento di fondazione”.

L’ambulatorio di Giuncarico in piazza della Cooperazione è chiuso ormai da più di un anno

Leggi il seguito di questo post »


Gavorrano celebra l’Unità d’Italia nel nome di Bandi

18 febbraio 2011

Sabato 26 febbraio in programma il convegno dedicato alla “Nascita della Nazione” nel 150° anniversario dell’Unità

Gavorrano – Il Comune di Gavorrano, con il Patrocinio della Provincia di Grosseto, ha organizzato un convegno per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. È l’occasione per un momento di riflessione e approfondimento sulla nascita e lo sviluppo della nostra Nazione e per rendere attuale il ricordo e la testimonianza dei protagonisti del Risorgimento. Tra quelli nati in terra di Maremma, un posto di indubbio rilievo va riconosciuto a Giuseppe Bandi che ebbe i natali proprio a Gavorrano. Dei soggetti artefici del processo risorgimentale vanno sottolineati la passione civile, le azioni e l’impegno culturale, tutti rivolti al perseguimento di un progetto unitario e coeso di Nazione.

Uno sforzo collettivo proposto alla comunità e soprattutto alle giovani generazioni per riappropriarsi, come ha evidenziato nella “brochure” dell’evento il Commissario straordinario del Comune di Gavorrano Vincenza Filippi, della memoria e dei valori più autentici della nostra storia. È con questo spirito che si terrà a Gavorrano, località Bagnetti, presso la “Porta del Parco – Centro Congressi” sabato 26 febbraio il Convegno sul tema “Nascita e diffusione del sentimento risorgimentale nella Maremma dell’800 – Episodi e personaggi”.

Il centro congressi Porta del Parco dei Bagnetti ospiterà il convegno che celebra i 150 anni dell’Unità d’Italia

Leggi il seguito di questo post »