Il 2010 è l’anno dell’«Unesco»

31 dicembre 2010

 

Le dieci parole del 2010: l’ingresso del Parco delle Colline Metallifere nella rete europea dei geoparchi è stato considerato l’evento più importante dell’anno

Giuncarico – I lettori del Giunco.net hanno scelto: la parola che meglio rappresenta il 2010 del comune di Gavorrano è Unesco. Il traguardo raggiunto dal Parco delle Colline Metallifere,entrato a far parte della rete europea dei Geoparchi Unesco, è stato ritenuto dai nostri lettori l’evento simbolo di un intero anno. Si tratta di un evento storico per il nostro territorio ed è anche per questo forse che nei nostri lettori ha saputo suscitare emozioni e sensazioni da fissare nella nostra memoria collettiva.

Ma veniamo ai risultati che possiamo osservare anche nel grafico in basso. Come si può ben vedere risulta chiaro che se da una parte i lettori hanno privilegiato la parola “Unesco” (37,2%) e il futuro del Parco della Colline Metallifere, dall’altra in tanti sono rimasti colpiti dall’altro fatto dell’anno, se così lo possiamo definire: il commissariamento del comune che noi abbiamo voluto riassumere con il termine “Commissario” (19,6%). Al terzo posto tra le scelte dei nostri lettori un’altra vicenda che ha calcato le cronache locali e che è sfociata poi addirittura in una battaglia legale, sintetizzata nel nostro sondaggio con la parola “Videopoker” (11,7%). Al quarto posto troviamo un’altra parola molto utilizzata negli ambienti della politica locale: “Sfiducia” (9,8%); anche in questo caso il termine è legato alla “baraonda” politica e istituzionale che ha interessato il nostro comune dal mese di agosto in poi e che ha portato allo scioglimento del consiglio comunale e alla caduta di sindaco e giunta. In basso la classifica completa.

Leggi il seguito di questo post »


“Il Sindaco che vorrei”: salgono ancora Carusi e Mondei

30 dicembre 2010

I voti  si concentrano solo sui primi due “prefertiti” della classifica; nessuna novità in coda; Martinelli sempre al terzo posto

Giuncarico – Nuovo appuntamento con la classifica de “Il Sindaco che vorrei” lanciata ormai da tre settimane sulle pagine del Giunco.net. Come accade ormai da alcuni giorni i voti si sono concentrati sui “leader” della classifica e in particolare su Michele Carusi, l’artista e cantante che ha addirittura dedicato una canzone alla nostra iniziativa e Francesca Mondei, candidata a sindaco del Partito Democratico, che proprio ieri è stata presentata ufficialmente a Grosseto nella sede provinciale della federazione Pd. Nessuna novità invece per gli altri “candidati” in lista. Le posizioni restano invariate con Andrea Martinelli (Idv) che continua a rimanere in terza posizione, mentre Massimo Borghi, candidato a sindaco della “sua” lista si piazza al quarto posto; quinto invece Mauro Cavallari, presidente dell’Auser Gavorrano.

I PREFERITI LE PREFERENZE
Michele Carusi 45
Francesca Mondei 31
Andrea Martinelli 7
Massimo Borghi 4
Mauro Cavallari 3
Simone Pazzaglia 2
Marco Pingitore 1
Simone Cascino 1

*Dati aggiornati a mercoledì 29 dicembre 2010

Come avevamo annunciato qualche giorno fa, si sta concludendo la prima fase della nostra iniziativa. I nostri lettori avranno ancora a disposizione pochi giorni per indicare i loro “preferiti” nella speciale classifica de “Il Sindaco che vorrei”. Ancora pochi giorni infatti poi inizierà la seconda fase della nostra iniziativa: dalle singole indicazioni dei candidati preferiti si passerà infatti ad un vero sondaggio nel quale i visitatori del Giunco.net potranno scegliere e votare per uno tra i nomi presenti tra le opzioni. Nel frattempo il consiglio  per i nostri lettori è quello di continuare a scriverci e indicare il proprio “sindaco preferito”.

Leggi il seguito di questo post »


La «rivoluzione» di Francesca Mondei

29 dicembre 2010

Il Partito Democratico ha presentato la candidata a sindaco per il comune di Gavorrano; Mondei: «C’è bisogno di una rivoluzione culturale»; Pinzuti: «Una scelta che va nella direzione del cambiamento e del rinnovamento»

di Daniele Reali

Grosseto – Presentazione ufficiale per Francesca Mondei (foto in basso), candidata a sindaco del Partito Democratico per il comune di Gavorrano. «Una scelta che – come ha spiegato la segretaria provinciale Barbara Pinzuti durante la conferenza stampa ospitata nella sede grossetana della federazione Pd – nonostante le ultime settimane di difficoltà è stata ampiamente condivisa all’interno del partito».

Un volto nuovo per un progetto politico nuovo intorno al quale il Partito Democratico di Gavorrano ha ritrovato compatezza. La candidatura di Francesca Mondei è arrivata dopo un lungo percorso, prima tra gli iscritti nei vari circoli del comune e poi in fase di Unione Comunale. «La mia – ha detto la Mondei – non è stata una candidatura, ma una proposta lanciata all’interno del partito». Una proposta che ha ottenuto una ampia maggioranza durante l’ultima assemblea comunale: mercoledì scorso (23 dicembre, ndr) oltre l’80% dei delegati dell’Unione Comunale ha detto sì al nome di Francesca Mondei e lei è diventata il candidato a sindaco del Partito Democratico.

Francesca Mondei, 31 anni, è la candidata a sindaco del Partito Democratico per il comune di Gavorrano

«Sono convinta – ha spiegato la Mondei – di identificarmi all’interno del partito e nei nostri simpatizzanti come un volto nuovo, una voce nuova con idee nuove. Ci rendiamo conto che c’è bisogno di cambiare la politica, noi facciamo tesoro dell’esperienza del passato come di quelli che sono i valori di provenienza del nostro partito, ma siamo anche convinti che c’è bisogno di dare una spinta diversa  a questa politica. C’è una canzone di Tracy Chapman che si intitola “parlano di rivoluzione” (Talking about revolution, ndr): bene, penso che a Gavorrano ci sia bisogno di una rivoluzione, una rivoluzione culturale che dia un nuovo modello di politica, un nuovo modello di risposta e di partecipazione sempre all’insegna della trasparenza».

Leggi il seguito di questo post »


Un Natale di solidarietà con la Caritas

28 dicembre 2010

Attivati anche a Giuncarico due punti di raccolta del Banco Alimentare: uno al circolo Arci e uno in parrocchia

Giuncarico – Ci sarà tempo fino al 2 gennaio 2011 per partecipare all’iniziativa di solidarietà messa in campo dal Circolo Arci di Giuncarico con la collaborazione della parrocchia di Sant’Egidio in favore della Caritas di Bagno di Gavorrano. Durante le festività natalizie infatti a Giuncarico sono stati attivati due punti di raccolta del Banco Alimentare della Caritas dove le persone possono portare generi alimentari di prima necessità e capi di abbigliamento da destinare alle attività dell’associazione di Bagno.

Nel comune di Gavorrano sono 40 le famiglie che negli ultimi mesi si sono rivolte al centro Caritas di Bagno dove da tempo i volontari sono impegnati in attività di sostengo materiale e spirituale nei confronti di chi è in difficoltà. La crisi economica che ha colpito il nostro paese ha aggravato una situazione già difficile e il numero di persone che nell’ultimo anno ha chiesto un aiuto concreto alla Caritas è cresciuto sensibilmente. In questa situazione sono aumentate le necessità del centro di Bagno di Gavorrano e anche per questo Arci Giuncarico e Parrocchia di Sant’Egidio hanno unito le loro forze per realizzare insieme un’iniziativa che potesse in qualche modo contribuire alle attività della Caritas.

Un dono di solidarietà: sopra il punto di raccolta allestito nel bar del Circolo Arci di Giuncarico

Leggi il seguito di questo post »


Idv, turismo: puntiamo sui centri storici

27 dicembre 2010

Martinelli: «impossibile impostare qualsiasi forma di programmazione turistico-culturale, se prima non si ripenserà ad una “risistemazione” architettonica dei centri storici»

Gavorrano – Per puntare sul turismo si deve puntare sulla riqualificazione dei centri storici. Le elezioni amministrative si avvicinano sempre di più e dopo settimane di dibattito politico incentrato sulle persone, sui candidati, sui partiti e sulle possibili alleanze, si inizia a parlare di programmi e progetti. Lo fa l’Italia dei Valori che con Andrea Martinelli, uno dei riferimenti del partito a livello locale, parla di turismo e riqualificazione dei centri storici.

«Il tema dello sviluppo turistico nel Comune di Gavorrano – scrive Martinelli – sarà senza dubbio un tema proposto nei programmi dei partiti e delle coalizioni nella prossima tornata elettorale amministrativa. Per l’IDV parlare di promozione turistica del territorio non può però prescindere da quella che è l’immagine esteriore, quindi la qualità urbanistica dei paesi e frazioni del Comune».

«Sarà, credo, impossibile – aggiunge Martinelli – impostare qualsiasi forma di programmazione turistico-culturale, se prima non si ripenserà ad una opportuna “risistemazione” architettonica dei centri storici e specie, proprio nelle frazioni. Non si può non prendere atto che un certo decadimento in tal senso vi sia stato nel governo delle precedenti amministrazioni e molti errori, forse dettati da frettolosa rincorsa alle “cose” moderne, sono stati compiuti nel passato. Errori che hanno fatto sì che molto del patrimonio storico-architettonico sia stato se non perduto, quantomeno trascurato o svilito».

La proposta: turismo e riqualificazione dei centri storici

Leggi il seguito di questo post »


“Il Sindaco che vorrei”: un Natale di voti

26 dicembre 2010

Michele Carusi rimane al primo posto; Francesca Mondei, seconda, conquista preferenze approfittando anche della candidatura ufficiale; terzo si conferma Andrea Martinelli

Giuncarico – La classifica de “Il Sindaco che vorrei” non si ferma neanche a Natale. Lettori e visitatori hanno approfittato delle feste per concentrare le loro preferenze e partecipare alla iniziativa del Giunco.net. Rispetto all’ultimo aggiornamento a beneficiare di più di questo “turno” di preferenze è stata Francesca Mondei. L’unica donna presente in classifica ha sicuramente ottenuto un effetto positivo dall’ufficializzazione della sua candidatura decisa dall’Unione Comunale del Partito Democratico. In vetta alla classifica rimane comunque Michele Carusi, “re” incontrastato della nostra iniziativa e ancora una volta, dopo quasi venti giorni, si conferma “il più amato” dai lettori del nostro blog. Sul gradino più basso del podio un’altra conferma: è Andrea Martinelli, esponente dell’Italia dei Valori. Fuori dal podio tutto è rimasto immutato: Massimo Borghi, candidato ufficiale del “Centrosinistra Gavorranese” al quarto posto, Mauro Cavallari, presidente Auser, al quinto Simone Pazzaglia al sesto posto.

I PREFERITI LE PREFERENZE
Michele Carusi 42
Francesca Mondei 27
Andrea Martinelli 7
Massimo Borghi 4
Mauro Cavallari 3
Simone Pazzaglia 2
Marco Pingitore 1
Simone Cascino 1

*Dati aggiornati a sabato 25 dicembre 2010

Come avevamo annunciato qualche giorno fa, si sta concludendo la prima fase della nostra iniziativa. I nostri lettori avranno ancora a disposizione pochi giorni per indicare i loro “preferiti” nella speciale classifica de “Il Sindaco che vorrei”. Ancora pochi giorni infatti poi inizierà la seconda fase della nostra iniziativa: dalle singole indicazioni dei candidati preferiti si passerà infatti ad un vero sondaggio nel quale i visitatori del Giunco.net potranno scegliere e votare per uno tra i nomi presenti tra le opzioni. Nel frattempo il consiglio  per i nostri lettori è quello di continuare a scriverci e indicare il proprio “sindaco preferito”.

Leggi il seguito di questo post »


Buon Natale!

25 dicembre 2010

Giuncarico – In questo giorno di festa vogliamo augurare a tutti un Buon Natale. Anche oggi siamo voluti rimanere vicini ai nostri lettori e augurare a loro e alle loro famiglie un felice Natale da trascorrere in serenità e magari, dopo le fatiche della tavola, dedicare cinque minuti al Giunco.net per leggere qualche notizia sul nostro comune.

Leggi il seguito di questo post »