Il 2010 è l’anno dell’«Unesco»

31 dicembre 2010

 

Le dieci parole del 2010: l’ingresso del Parco delle Colline Metallifere nella rete europea dei geoparchi è stato considerato l’evento più importante dell’anno

Giuncarico – I lettori del Giunco.net hanno scelto: la parola che meglio rappresenta il 2010 del comune di Gavorrano è Unesco. Il traguardo raggiunto dal Parco delle Colline Metallifere,entrato a far parte della rete europea dei Geoparchi Unesco, è stato ritenuto dai nostri lettori l’evento simbolo di un intero anno. Si tratta di un evento storico per il nostro territorio ed è anche per questo forse che nei nostri lettori ha saputo suscitare emozioni e sensazioni da fissare nella nostra memoria collettiva.

Ma veniamo ai risultati che possiamo osservare anche nel grafico in basso. Come si può ben vedere risulta chiaro che se da una parte i lettori hanno privilegiato la parola “Unesco” (37,2%) e il futuro del Parco della Colline Metallifere, dall’altra in tanti sono rimasti colpiti dall’altro fatto dell’anno, se così lo possiamo definire: il commissariamento del comune che noi abbiamo voluto riassumere con il termine “Commissario” (19,6%). Al terzo posto tra le scelte dei nostri lettori un’altra vicenda che ha calcato le cronache locali e che è sfociata poi addirittura in una battaglia legale, sintetizzata nel nostro sondaggio con la parola “Videopoker” (11,7%). Al quarto posto troviamo un’altra parola molto utilizzata negli ambienti della politica locale: “Sfiducia” (9,8%); anche in questo caso il termine è legato alla “baraonda” politica e istituzionale che ha interessato il nostro comune dal mese di agosto in poi e che ha portato allo scioglimento del consiglio comunale e alla caduta di sindaco e giunta. In basso la classifica completa.

Leggi il seguito di questo post »


“Il Sindaco che vorrei”: salgono ancora Carusi e Mondei

30 dicembre 2010

I voti  si concentrano solo sui primi due “prefertiti” della classifica; nessuna novità in coda; Martinelli sempre al terzo posto

Giuncarico – Nuovo appuntamento con la classifica de “Il Sindaco che vorrei” lanciata ormai da tre settimane sulle pagine del Giunco.net. Come accade ormai da alcuni giorni i voti si sono concentrati sui “leader” della classifica e in particolare su Michele Carusi, l’artista e cantante che ha addirittura dedicato una canzone alla nostra iniziativa e Francesca Mondei, candidata a sindaco del Partito Democratico, che proprio ieri è stata presentata ufficialmente a Grosseto nella sede provinciale della federazione Pd. Nessuna novità invece per gli altri “candidati” in lista. Le posizioni restano invariate con Andrea Martinelli (Idv) che continua a rimanere in terza posizione, mentre Massimo Borghi, candidato a sindaco della “sua” lista si piazza al quarto posto; quinto invece Mauro Cavallari, presidente dell’Auser Gavorrano.

I PREFERITI LE PREFERENZE
Michele Carusi 45
Francesca Mondei 31
Andrea Martinelli 7
Massimo Borghi 4
Mauro Cavallari 3
Simone Pazzaglia 2
Marco Pingitore 1
Simone Cascino 1

*Dati aggiornati a mercoledì 29 dicembre 2010

Come avevamo annunciato qualche giorno fa, si sta concludendo la prima fase della nostra iniziativa. I nostri lettori avranno ancora a disposizione pochi giorni per indicare i loro “preferiti” nella speciale classifica de “Il Sindaco che vorrei”. Ancora pochi giorni infatti poi inizierà la seconda fase della nostra iniziativa: dalle singole indicazioni dei candidati preferiti si passerà infatti ad un vero sondaggio nel quale i visitatori del Giunco.net potranno scegliere e votare per uno tra i nomi presenti tra le opzioni. Nel frattempo il consiglio  per i nostri lettori è quello di continuare a scriverci e indicare il proprio “sindaco preferito”.

Leggi il seguito di questo post »


La «rivoluzione» di Francesca Mondei

29 dicembre 2010

Il Partito Democratico ha presentato la candidata a sindaco per il comune di Gavorrano; Mondei: «C’è bisogno di una rivoluzione culturale»; Pinzuti: «Una scelta che va nella direzione del cambiamento e del rinnovamento»

di Daniele Reali

Grosseto – Presentazione ufficiale per Francesca Mondei (foto in basso), candidata a sindaco del Partito Democratico per il comune di Gavorrano. «Una scelta che – come ha spiegato la segretaria provinciale Barbara Pinzuti durante la conferenza stampa ospitata nella sede grossetana della federazione Pd – nonostante le ultime settimane di difficoltà è stata ampiamente condivisa all’interno del partito».

Un volto nuovo per un progetto politico nuovo intorno al quale il Partito Democratico di Gavorrano ha ritrovato compatezza. La candidatura di Francesca Mondei è arrivata dopo un lungo percorso, prima tra gli iscritti nei vari circoli del comune e poi in fase di Unione Comunale. «La mia – ha detto la Mondei – non è stata una candidatura, ma una proposta lanciata all’interno del partito». Una proposta che ha ottenuto una ampia maggioranza durante l’ultima assemblea comunale: mercoledì scorso (23 dicembre, ndr) oltre l’80% dei delegati dell’Unione Comunale ha detto sì al nome di Francesca Mondei e lei è diventata il candidato a sindaco del Partito Democratico.

Francesca Mondei, 31 anni, è la candidata a sindaco del Partito Democratico per il comune di Gavorrano

«Sono convinta – ha spiegato la Mondei – di identificarmi all’interno del partito e nei nostri simpatizzanti come un volto nuovo, una voce nuova con idee nuove. Ci rendiamo conto che c’è bisogno di cambiare la politica, noi facciamo tesoro dell’esperienza del passato come di quelli che sono i valori di provenienza del nostro partito, ma siamo anche convinti che c’è bisogno di dare una spinta diversa  a questa politica. C’è una canzone di Tracy Chapman che si intitola “parlano di rivoluzione” (Talking about revolution, ndr): bene, penso che a Gavorrano ci sia bisogno di una rivoluzione, una rivoluzione culturale che dia un nuovo modello di politica, un nuovo modello di risposta e di partecipazione sempre all’insegna della trasparenza».

Leggi il seguito di questo post »


Un Natale di solidarietà con la Caritas

28 dicembre 2010

Attivati anche a Giuncarico due punti di raccolta del Banco Alimentare: uno al circolo Arci e uno in parrocchia

Giuncarico – Ci sarà tempo fino al 2 gennaio 2011 per partecipare all’iniziativa di solidarietà messa in campo dal Circolo Arci di Giuncarico con la collaborazione della parrocchia di Sant’Egidio in favore della Caritas di Bagno di Gavorrano. Durante le festività natalizie infatti a Giuncarico sono stati attivati due punti di raccolta del Banco Alimentare della Caritas dove le persone possono portare generi alimentari di prima necessità e capi di abbigliamento da destinare alle attività dell’associazione di Bagno.

Nel comune di Gavorrano sono 40 le famiglie che negli ultimi mesi si sono rivolte al centro Caritas di Bagno dove da tempo i volontari sono impegnati in attività di sostengo materiale e spirituale nei confronti di chi è in difficoltà. La crisi economica che ha colpito il nostro paese ha aggravato una situazione già difficile e il numero di persone che nell’ultimo anno ha chiesto un aiuto concreto alla Caritas è cresciuto sensibilmente. In questa situazione sono aumentate le necessità del centro di Bagno di Gavorrano e anche per questo Arci Giuncarico e Parrocchia di Sant’Egidio hanno unito le loro forze per realizzare insieme un’iniziativa che potesse in qualche modo contribuire alle attività della Caritas.

Un dono di solidarietà: sopra il punto di raccolta allestito nel bar del Circolo Arci di Giuncarico

Leggi il seguito di questo post »


Idv, turismo: puntiamo sui centri storici

27 dicembre 2010

Martinelli: «impossibile impostare qualsiasi forma di programmazione turistico-culturale, se prima non si ripenserà ad una “risistemazione” architettonica dei centri storici»

Gavorrano – Per puntare sul turismo si deve puntare sulla riqualificazione dei centri storici. Le elezioni amministrative si avvicinano sempre di più e dopo settimane di dibattito politico incentrato sulle persone, sui candidati, sui partiti e sulle possibili alleanze, si inizia a parlare di programmi e progetti. Lo fa l’Italia dei Valori che con Andrea Martinelli, uno dei riferimenti del partito a livello locale, parla di turismo e riqualificazione dei centri storici.

«Il tema dello sviluppo turistico nel Comune di Gavorrano – scrive Martinelli – sarà senza dubbio un tema proposto nei programmi dei partiti e delle coalizioni nella prossima tornata elettorale amministrativa. Per l’IDV parlare di promozione turistica del territorio non può però prescindere da quella che è l’immagine esteriore, quindi la qualità urbanistica dei paesi e frazioni del Comune».

«Sarà, credo, impossibile – aggiunge Martinelli – impostare qualsiasi forma di programmazione turistico-culturale, se prima non si ripenserà ad una opportuna “risistemazione” architettonica dei centri storici e specie, proprio nelle frazioni. Non si può non prendere atto che un certo decadimento in tal senso vi sia stato nel governo delle precedenti amministrazioni e molti errori, forse dettati da frettolosa rincorsa alle “cose” moderne, sono stati compiuti nel passato. Errori che hanno fatto sì che molto del patrimonio storico-architettonico sia stato se non perduto, quantomeno trascurato o svilito».

La proposta: turismo e riqualificazione dei centri storici

Leggi il seguito di questo post »


“Il Sindaco che vorrei”: un Natale di voti

26 dicembre 2010

Michele Carusi rimane al primo posto; Francesca Mondei, seconda, conquista preferenze approfittando anche della candidatura ufficiale; terzo si conferma Andrea Martinelli

Giuncarico – La classifica de “Il Sindaco che vorrei” non si ferma neanche a Natale. Lettori e visitatori hanno approfittato delle feste per concentrare le loro preferenze e partecipare alla iniziativa del Giunco.net. Rispetto all’ultimo aggiornamento a beneficiare di più di questo “turno” di preferenze è stata Francesca Mondei. L’unica donna presente in classifica ha sicuramente ottenuto un effetto positivo dall’ufficializzazione della sua candidatura decisa dall’Unione Comunale del Partito Democratico. In vetta alla classifica rimane comunque Michele Carusi, “re” incontrastato della nostra iniziativa e ancora una volta, dopo quasi venti giorni, si conferma “il più amato” dai lettori del nostro blog. Sul gradino più basso del podio un’altra conferma: è Andrea Martinelli, esponente dell’Italia dei Valori. Fuori dal podio tutto è rimasto immutato: Massimo Borghi, candidato ufficiale del “Centrosinistra Gavorranese” al quarto posto, Mauro Cavallari, presidente Auser, al quinto Simone Pazzaglia al sesto posto.

I PREFERITI LE PREFERENZE
Michele Carusi 42
Francesca Mondei 27
Andrea Martinelli 7
Massimo Borghi 4
Mauro Cavallari 3
Simone Pazzaglia 2
Marco Pingitore 1
Simone Cascino 1

*Dati aggiornati a sabato 25 dicembre 2010

Come avevamo annunciato qualche giorno fa, si sta concludendo la prima fase della nostra iniziativa. I nostri lettori avranno ancora a disposizione pochi giorni per indicare i loro “preferiti” nella speciale classifica de “Il Sindaco che vorrei”. Ancora pochi giorni infatti poi inizierà la seconda fase della nostra iniziativa: dalle singole indicazioni dei candidati preferiti si passerà infatti ad un vero sondaggio nel quale i visitatori del Giunco.net potranno scegliere e votare per uno tra i nomi presenti tra le opzioni. Nel frattempo il consiglio  per i nostri lettori è quello di continuare a scriverci e indicare il proprio “sindaco preferito”.

Leggi il seguito di questo post »


Buon Natale!

25 dicembre 2010

Giuncarico – In questo giorno di festa vogliamo augurare a tutti un Buon Natale. Anche oggi siamo voluti rimanere vicini ai nostri lettori e augurare a loro e alle loro famiglie un felice Natale da trascorrere in serenità e magari, dopo le fatiche della tavola, dedicare cinque minuti al Giunco.net per leggere qualche notizia sul nostro comune.

Leggi il seguito di questo post »


Il concerto di Natale

24 dicembre 2010

Appuntamento con la musica per scambiarsi gli auguri prima delle vacanze natalizie e del nuovo anno

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – Con un gran bel “Concerto jazz”, sabato scorso, l’Istituto comprensivo di Gavorrano e Scarlino ha augurato “buon Natale” a tutte le forze del territorio che da sempre collaborano con la scuola. Famiglie, personale scolastico, enti, associazioni e Amministrazioni locali si sono scambiati gli auguri sulle note del professor Alex Marchetti, che con la sua jazz band ha regalato a tutti i presenti momenti di grande musica, intervallati da brevi interventi di alcuni ospiti: lo storico Piero Simonetti, docenti e rappresentanti del Comune, responsabili della Camst (servizio mensa scolastico) e l’assessore alle Attività produttive e al Bilancio, Guido Mario Destri. Presenti tra il pubblico alcuni rappresentanti dell’Asl, operatori economici locali, e il noto scrittore Gaetano Failla. Anche se assente, la commissaria Vincenza Filippi, impegnata a Roma, ha lasciato un messaggio d’auguri a tutti gli intervenuti.

Note natalizie: uno dei momenti del concerto nell’aula magna della scuole secondarie di Gavorrano

Leggi il seguito di questo post »


Un anno insieme al Giunco.net

23 dicembre 2010

Giuncarico – Nasceva esattamente un anno fa il Giunco.net. Il 23 dicembre del 2009, grazie all’iniziativa di alcuni “superstiti” dell’avventura del Giunco, il giornalino di Giuncarico, fondato nel maggio del 1999, fu pubblicato, a distanza di dieci anni dall’inizio di quella memorabile esperienza, il primo articolo di questo blog.

Come spesso accade per iniziative di questo genere, in pochi si sarebbero aspettati quello che si è poi verificato nei dodici mesi a seguire. Dal quel 23 dicembre di anno fa infatti, il Giunco.net ha saputo attrarre un numero sempre maggiore di lettori, diventando un punto di riferimento importante per un’intera comunità. Così come era stato per il Giunco, quello in edizione cartacea, quello che rappresentò una vera rivoluzione sociale e culturale per Giuncarico, questo “semplice” blog ha dapprima superato lo scoglio dell’anonimato, della novità e dello scetticismo e si è poi conquistato la fiducia dei lettori, diventando un luogo e uno spazio di confronto e un riferimento nel panorama dei mezzi di comunicazione a livello locale. Quello che accadde più di dieci anni fa a Giuncarico, accade oggi in tutto il comune di Gavorrano, grazie soprattutto alle possibilità offerte da internet e dalle nuove tecnologie digitali. Per noi, che abbiamo sempre creduto in questo progetto e che siamo partiti in sordina, come è sempre stato nel nostro stile, aver raggiunto il traguardo del primo anno di vita con questi risultati e con questa continuità è stata una grande soddisfazione. Soddisfazione che diventava orgoglio ogni volta che qualcuno diceva di aver letto il Giunco.net, di aver seguito una vicenda o un fatto sul nostro blog, di aver condiviso o meno alcune opinioni espresse nei commenti dei lettori; soddisfazione anche quando ci venne riferito che qualcuno stava tentando di “farci chiudere”, qualcuno che forse non condivideva la nostra linea editoriale che privilegia la verità dei fatti. Soddisfazione infine aver per dato la possibilità a tutti di parlare, di scrivere e di esprimere la propria opinione su notizie, fatti e vicende di cronaca, politica, attualità, sport e cultura.

Leggi il seguito di questo post »


Il Pd ha scelto: il candidato è Francesca Mondei

23 dicembre 2010

A larga maggioranza l’assemblea dell’Unione Comunale ha deciso: sarà la Mondei a correre per la carica di sindaco alla prossime amministrative del comune di Gavorrano

Gavorrano – Il dado è tratto: sarà Francesca Mondei (foto) la candidata a sindaco del Partito Democratico. Per la prima volta nella storia del centrosinistra di Gavorrano una donna correrà per la carica di sindaco. La decisione è stata presa ieri sera durante l’assemblea dell’Unione Comunale dei democratici che ha visto la presenza del segretario provinciale Barbara Pinzuti e dell’onorevole Luca Sani. Una decisione arrivata dopo settimane difficili, di dibattito e di confronto all’interno del partito, ma una decisione ampiamente condivisa: la candidatura di Francesca Mondei ha ricevuto prima il via libera a livello di singoli circoli e poi dall’unione comunale con una maggioranza schiacciante, quasi un plebiscito. Soltanto i rappresentanti del circolo “dissidente” di Casteani hanno confermato la loro contrarietà alla linea espressa dalla maggioranza del partito. Assente e lontano dai lavori dell’assemblea invece Paolo Balloni che nei giorni scorsi aveva duramente criticato il percorso intrapreso dal Pd per la scelta del candidato. Balloni aveva proposto il ricorso alle primerie come metodo di scelta; opzione che non aveva ottenuto grandi consensi e di conseguenza era stata velocemente abbandonata.

Leggi il seguito di questo post »


“Il Sindaco che vorrei”: la nuova classifica

23 dicembre 2010

Carusi, Mondei a Martinelli si confermano sul podio, avanza anche Borghi che si piazza in quarta posizione

Giuncarico – Nuovo appuntamento con la pubblicazione della classifica dei preferiti de “Il Sindaco che vorrei”, lanciata due settimane fa sulle pagine digitali del Giunco.net. I primi tre posti della classifica rimangono invariati mentre cambia qualcosa in coda. In prima posizione, ma con un rallentamento rispetto alla scorsa settimana, rimane Michele Carusi, l’artista che ha dedicato alla nostra iniziativa una canzone; al secondo posto c’è Francesca Mondei (Pd), seguita da Andrea Martinelli (Idv). Sale al quarto posto superando Mauro Cavallari, presidente dell’Auser, Massimo Borghi, per il momento unico candidato ufficiale alla carica di sindaco del comune di Gavorrano. L’avanzata di Massimo Borghi lascia fuori dalla classifica buona Simone Pazzaglia che arretra in sesta posizione.

I PREFERITI LE PREFERENZE
Michele Carusi 41
Francesca Mondei 24
Andrea Martinelli 7
Massimo Borghi 4
Mauro Cavallari 3
Simone Pazzaglia 2
Marco Pingitore 1
Simone Cascino 1

* Dati aggiornati a Mercoledì 22 dicembre 2010

Come si può vedere rispetto alla classifica di qualche giorno fa oltre al primo “preferito” (colore verde) sono stati evidenziate anche le posizioni dalla seconda alla quinta (colore viola) perché tra breve la nostra iniziativa “Il Sindaco che vorrei” si trasformerà in un vero e proprio sondaggio nel quale sarà possibile scegliere tra cinque possibili candidati. Avrete già capito che i cinque possibili candidati che inseriremo nel sondaggio saranno i cinque candidati che saranno presenti nelle prime cinque posizioni della classifica. Naturalmente nel caso di candidature ufficiali e non presenti nella nostra classifica aggiungeremo i nomi dei candidati ufficiali a quelli scelti dai nostri lettori. L’invito a tutti i nostri visitatori è di partecipare e di far entrare il proprio candidato preferito tra le prime cinque posizioni in classifica per accedere alla seconda fase di questa “simpatica” competizione.

Leggi il seguito di questo post »


La miniera secondo Polvani

22 dicembre 2010

Presentato a Ribolla il nuovo libro di racconti di Silvano Polvani, “Com’era rossa la mia terra”

Ribolla – Tre personaggi per tre storie di miniera. Tre racconti per ricordare la vita dei minatori di Gavorrano, Ribolla e Niccioleta. Silvano Polvani, apprezzato autore di saggi storici legati alle miniere, all’industria e al lavoro del territorio delle Colline Metallifere, questa volta ha voluto presentarci quel mondo fatto di fatica, di fumo denso e aria umida, attraverso le vicende di tre personaggi: Florio, Elia e Otello. Le loro storie, ambientate a Niccioleta, Gavorrano e Ribolla appunto, prendono ispirazione da fatti realmente accaduti, che l’autore ha saputo “romanzare” e trasformare da cronaca in racconto.

L’ultima fatica letteraria di Silvano Polvani si intitola “Com’era rossa la mia terra” (Colordesoli editrice, 159 pagine) ed è stata presentata nel giorno di Santa Barbara proprio a Ribolla in uno dei luoghi simbolo della tragedia del 1954, il cinema teatro dove furono sistemate le bare dei minatori morti dopo l’esplosione del gas grisou. Alla presentazione del libro, una delle tante iniziative organizzate per celebrare Santa Barbara, patrona dei minatori, erano presenti anche il sindaco di Roccastrada Giancarlo Innocenti e il presidente della provincia di Grosseto Leonardo Marras, che nel 2004 da sindaco promosse il programma di eventi “La Miniera a memoria” a cinquanta anni di distanza dalla tragedia di Ribolla.

“Com’era rossa la mia terra”: Silvano Polvani nel giorno della presentazione del libro

Leggi il seguito di questo post »


Una via senza maciapiede

21 dicembre 2010

Protesta dei residenti di via Scarlinese: chiedono una protezione per i pedoni

di Annalisa Mastellone

Bagno di Gavorrano – «Più sicurezza in questa zona». La chiedono alcuni residenti di via Scarlinese, la strada che dal Puntone conduce a Bagno, e che fino all’ingresso del paese, prima di arrivare alla Coop dove diventa via Guido Rossa, è sprovvista di marciapiede o di una qualsiasi protezione per i pedoni. Non esiste dunque alcuna corsia riservata a chi deve recarsi a piedi al supermercato, prendere il bus alle varie fermate dislocate ai margini della carreggiata, o per chi vuole raggiungere il cimitero, distante alcune centinaia di metri dal primo nucleo di case che si incontra venendo da Scarlino. La via è a doppio senso di marcia: un lato, dove per lo più trovano parcheggio le macchine, affaccia sulla verde campagna. L’altro invece è delimitato da una linea bianca, che oltretutto scompare all’improvviso, a pochissima distanza dalle abitazioni che si affacciano sulla strada, e all’interno della quale, in teoria, dovrebbero camminare i pedoni.

Via Scalinese: è la via di ingresso a Bagno di Gavorrano per chi arriva da Scarlino

Leggi il seguito di questo post »


Giuncarico ha premiato il “Miglior Olio”

20 dicembre 2010

Quinta edizione della Festa dell’olio Giuncarichese: la giuria di esperti ha decretato il migliore tra i diciannove oli in gara: il titolo è andato a Francesco Nardini

Giuncarico – È stato Francesco Nardini a salire sul gradino più alto del podio tra i ventitré produttori che quest’anno hanno preso parte alla selezione del “Miglio Olio Giuncarichese” nell’ambito della quinta edizione della Festa dell’Olio, promossa dal circolo Arci di Giuncarico. La giuria di esperti, presieduta da Maria Luisa Amadori e composta da altri quattro giurati, Giada Chechi, Giovanni Randazzo e Fabio Ramazzotti, ha scelto senza esitazioni e all’unanimità a dimostrazione della indiscussa qualità dell’olio prodotto da Francesco Nardini, che ha ottenuto anche il riconoscimento da parte della giuria popolare rappresentata in questo caso da Giulio Vigetti.

La premiazione: Fracesco Nardini, è suo il “Miglior Olio Giuncarichese” 2010

Leggi il seguito di questo post »


Gavorrano, sconfitta di misura contro il Fano

19 dicembre 2010

La squadra di Mister Magrini va in vantaggio ma subisce la rimonta del Fano che si aggiudica i tre punti vincendo per 2 a 1 fuori casa

Venturina (LI) – Il Gavorrano chiude il girone di andata con una sconfitta che la tiene ancorata ai suoi 17 punti. La partita contro il Fano finisce 2 a 1 per gli ospiti. I rossoblù aprono la partita molto carichi, tanto che già al 4° minuto De Gori lancia una palla in profondità per Nocciolini che per un pelo non riesce ad agganciare. Basta però aspettare pochi minuti che per i padroni di casa arriva il goal. Infatti, al 7° il cross di Giacomo Menichetti va a raggiungere Fioretti che gira a rete. Sulla respinta del portiere Perucchini si avventa il bomber Manuel Nocciolini che insacca prontamente. Il Gavorrano cerca da subito il raddoppio, ma al 10° un tiro di Fioretti dai quindici metri viene neutralizzato dal portiere granata. Ancora Fioretti al 20°, con un tiro dalla lunga distanza, che però finisce alla sinistra del palo. A questo punto il Fano Alma sembra ingranare la marcia giusta e, nonostante i cori poco incoraggianti della propria tifoseria, riesce a sbloccarsi.

Inizia il secondo tempo e al 52° il cross di Ferrari serve il goal del pareggio a Misin, che riesce a insaccare da distanza ravvicinata. Il Fano risolve il match al 59° con Ferrari che, lasciato solo dalla difesa avversaria, non ha difficoltà a trovare il goal del vantaggio. Ancora poche occasioni per il Gavorrano, tra cui al 79° la punizione battuta da De Gori che, dopo la respinta della barriera, calcia al lato.

Il finale è al cardiopalma. Al 94° l’arbitro Zeoli espelle il portiere Lanzano per aver toccato la palla con le mani fuori dall’area. In porta è costretto ad andare il difensore Bettini, ma ormai è in arrivo il fischio finale.

Leggi il seguito di questo post »