Arriva il circo e i residenti protestano

10 febbraio 2011

Cittadini in subbuglio a bagno di Gavorrano dove le strutture del circo sono state posizionate in una delle pizze centrali del paese

di Annalisa Masstellone

Bagno di Gavorrano – “Non vogliamo il circo nella piazza tra la scuola, lo stadio e la pineta”. Su facebook alcuni residenti protestano per l’arrivo del tendone circense in una delle zone più frequentate del paese, in via Fratelli Cervi, nella piazza di fronte al parco comunale, a pochi passi dallo stadio Malservisi e dalla scuola elementare.

Il primo a manifestare sul social network tutto il suo disappunto, non contro il circo e le sue attività ma verso ciò che comporterà nell’area dell’allestimento, è stato il giovane scrittore Simone Pazzaglia (foto in basso), che ha scritto una nota che è stata subito commentata da altri gavorranesi, quasi tutti d’accordo con lui.

«Nei momenti di maggior crisi politica, economica e sociale – si legge in facebook – la plebe aveva bisogno di essere svagata e di divertirsi per non pensare. L’antica Roma infatti ce lo insegna, e di qui la nascita del Colosseo, con i giochi dei gladiatori e dei leoni. Gavorrano sta affrontando una grave crisi sotto tutti i punti di vista ed ecco che arriva il Circo. Badate bene nulla da ridire su chi voglia svagarsi un po’ portando i bambini a farsi quattro risate con uno Sbirulino di cinquant’anni o con quattro poveri animali che sotto la ligia frusta del domatore saltano e corrono».

Leggi il seguito di questo post »