Scrivici

Per scrivere alla redazione del Giunco o chiedere informazioni sulla nostra iniziativa invia una email al nostro indirizzo di posta elettronica:

redazione@ilgiunco.net

15 Responses to Scrivici

  1. eva ha detto:

    Salve,che bello legere in rep.Ceca di Giuncarico.Quanto mi manca Maremma e chi e che fa questo sito?Quando ritorno a febraio a G.mi presento.Eva

  2. giuncarico ha detto:

    Per Eva: ciao e grazie per aver visitato il nostro blog. Continua a seguirci e se vuoi mandaci una tua foto dalla Repubblica Ceca così la pubblichiamo.

    Ciao a presto

  3. presidente auser gavorrano mauro gavorrano ha detto:

    E’ con immenso piacere che vi “rivedo” anche se non più nella tradizionale veste “cartacea”. Mi..e ci siete veramente mancati. Anche io ritorno dopo mesi di…assenza e non sapete quanto sia contento di ributtarmi “al pezzo” e ridare una mano all’auser. Grazie a Voi Mauro Cavallari presid. Auser Gavorrano

  4. giuncarico ha detto:

    Caro Mauro, anche noi del giunco siamo contenti di poter ritrovare un amico e sostenitore della nostra iniziativa, un compagno di lungo corso.
    Saremo sempre disponibili per tutte le manifestazioni e le iniziative dell’Auser di Gavorrano ad iniziare proprio dal pranzo sociale di domenica 28.

    Ciao a presto

    Daniele

  5. mauro cavallari ha detto:

    grazie in anticipo per tutto quello che farete. Il nostro pranzo sociale è un evento importante e al quale teniamo molto (hai visto che finalità ha)…vedi di venire anche te…ci faresti immenso piacere

  6. auser gavorrano ha detto:

    daniele avremmo piacere se ci pubblicaste l’iniziativa di domenica 28 febbraio… ti ho mandato la notizia per email. Naturalmente sarebbe gradita la tua presenza.
    Mauro Cavallari presid. auser gavorrano

  7. Marco Ramazzotti ha detto:

    Un saluto a tutta la redazione del Giunco dalla Costa Rica!! Marco & Elisa PURA VIDA!!!!!

  8. mauro cavallari ha detto:

    IN MERITO AI FANNULLONI DEL COMUNE DI GAVORRANO
    Sono stato contrastato se intervenire o meno su questo argomento, ma mi sono detto che non potevo rinunciare a dire la mia perchè..aimè ..purtroppo mi coinvolge molto direttamente. Sono profondamente amareggiato nel leggere “le fredde” cifre che qualche giornalista direi senza scrupoli… ha evidenziato in quegli articoli, con la colpa poi..di aver aggiunto quella parola sgradevole che, nel mio caso, pesa come macigno sul mio debole “cuore”….FANNULLONI. Io sarei considerato fannullone perchè dal 21 settembre 2009 ho, prima lottato con la morte (dopo 20 gg. di coma presso l’ospedale le scotte di siena e due mesi e mezzo di ricovero), e adesso cerco di darmi una vita dignitosa con la mia convalescenza. Io avrei, inoltre contribuito, con le mie assenze per malattia..a far cadere così in basso il MIO comune… quanto dolore si è sommato all'”altro dolore”….io NON SONO FANNULLONE ….IO SONO STATO COLPITO DA UNA GRAVE MALATTIA CHE SI CHIAMA ANEURISMA DELL’AORTA ASCENDENTE PER LA QUALE POHISSIMI CASI..IN POCHE PERCENTUALI… RIESCONO A SALVARSI…..E PER QUESTO DEVO ESSERE RITENUTO FANNULLONEEEEEEEEEEE???? NO..IN QUESTA SOCIETà C’è QUALCOSA CHE NON QUADRA..mi scuso davvero con tutti i miei colleghi del comune di Gavorrano che..grazie alla mia MALATTIA si sono visti COLLOCARE nella pessima classifica dei fannulloni. Inoltre nell’ ente Gavorrano non sono il solo con questa situazione, ci sono altri due miei amici e colleghi (per motivi di privacy non rivelo il nome) che hanno altre malattie molto gravi…anche LORO FANNO AIMè PARTE DEI FANNULLONI…non sò se questo tipo di giornalisti avrebbero piacere a sentirsi considerare così…FANNULLONI se fosse capitato a loro stessi questo genere di malattie…veramente mi sento molto amareggiato e abbattuto ..Mauro Cavallari DIPENDENTE FANNULLONE DEL COMUNE DI GAVORRANO, MA CHE HA AVUTO UN GRAN MERITO QUELLO DI AVER LOTTATO CON TUTTE LE FORZE E VINTO…CON LA MORTE.

  9. giuncarico ha detto:

    L’intervento di Mauro Cavallari è un intervento che non può essere ignorato e che merita tutta la nostra attenzione.
    Con Mauro, per anni, abbiamo collaborato e abbiamo dato vita ad una serie di iniziative e di relazioni positive e costruttive. Mauro per noi è un amico, un caro amico.

    Il suo intervento è la testimonianza che spesso la vita sa essere difficile e che i numeri e le statistiche non tengono conto delle condizioni umane e personali.
    Non penso proprio che Mauro si debba scusare con i suoi colleghi, non è giusto; ammalarsi, tra l’altro gravemente e lottare tra la vita e la morte, non è una responsabilità che si può attribuire alle persone.

    Vorrei anche dire che il dovere di ogni giornalista è quello di dare le notizie basandosi sulla verità oggettiva e sulla essenzialità dell’informazione e che la correttezza di un giornalista non è quella di non dare alcune notizie, ma di darle rispettando quella che è la realtà dei fatti. La classifica stilata dal ministero è un atto pubblico e i dati relativi a questa classifica sono dati che vengono diffusi tra l’altro dalla stessa amministrazione comunale di Gavorrano. Come avrete letto, nell’articolo che abbiamo deciso di pubblicare, abbiamo voluto dare la possibilità al sindaco, a differenza di alcuni organi di informazione, di spiegare la situazione da un punto di vista interno. Nelle sue parole il sindaco ha spiegato il motivo che ha portato a questo tipo di classifica. Questo, credo, sia un atteggiamento corretto, che non tutti hanno tenuto e che noi siamo intenzionati a seguire anche in futuro, come è sempre stato nel nostro stile.

    Nel nostro articolo, come si può leggere, da una parte si citano i dati, dall’altro si è dato la possibilità di spiegare da cosa dipendevano questi numeri. Non mi pare che questo sia un atteggiamento da giornalisti senza scrupoli. Il nostro compito è quello di informare. La classifica “famigerata” non la fanno certo i giornalisti e sarebbe sbagliato per un giornalista ignorarla, sarebbe un giornalista che non troverebbe dove scrivere.

    La vita e la salute delle persone hanno un valore prioritario e se persone gravemente malate si sono sentite toccate nel profondo, di questo noi siamo indubbiamente dispiaciuti. Le parole di Mauro sono parole che ci colpiscono profondamente e che lasciano il segno, ma non si può dubitare della nostra correttezza e del nostro modo di contribuire con l’informazione alla crescita della nostra comunità.

    Daniele Reali
    per il Giunco.net

  10. mauro cavallari ha detto:

    Ancora mi corre l’obbligo di replicare. Senza dubbio il dovere di un giornalista è di dare l’informazione, ma questo giornalista oltre alla realtà dei fatti ha espresso sue interpretazioni personali aggiungendo la parola FANNULLONI..questo termine sono sicuro sui dati del ministero e/o del sito del comune di gavorrano non c’è scritto, inoltre tra le righe si vuole mettere in dubbio l’effettiva situazione globale di malattia,dando così in questo la sua impronta all’articolo. Quello che mi ha colpito è proprio questo, l’interpretazione dei dati e come siamo stati (io e i miei colleghi) considerati dal giornalista in primis e quindi da taluni lettori poi. Spero che anche io..con il mio caso possa aver dato un aiuto alla reale comprensione che spesso non è una lettura superficiale di freddi dati..(con l’aggiunta di personali e inesatte valutazioni). Ripeto, così che il concetto venga molto bene acquisito: quel +79,2% di assenze per malattia non è SINONIMO di dipendenti FANNULLONI ma è la reale situazione di gente che sta male. Con molta probabilità nei prossimi mesi, quando usciranno ulteriori dati ci saranno ancora simili realtà, vi prego..però non etichettateci più con questa ignobile parola FANNULLONI perchè non lo siamo. Come ultima cosa, avrei avuto piacere di leggere nella odierna risposta un semplice termine “scusa”..ma credo che i tempi siano cambiati e non permettono più simili e lodevoli comportamenti…

  11. giuncarico ha detto:

    La parola “fannulloni” sappiamo tutti quello che significa e certamente negli ultimi tempi è stata utilizzata per descrivere un fenomeno forse in modo inadeguato. Il fatto è che questa parola nell’immaginario è spesso associata al fenomeno dell’assenteismo sul posto di lavoro e per questo viene impropriamente abusata.

    Sono fermamente convinto che le parole di Mauro abbiano sicuramente dato un contributo alla chiarezza della situazione, ma nell’articolo non ci sono né allusioni né significati tra le righe.

    Come ho già scritto siamo dispiaciuti per le condizioni di salute di Mauro e delle altre persone coinvolte, dispiaciuti come persone che pensano alla sofferenza di altre persone. Nell’intervento precedente mi era sembrato di aver messo in evidenza che le parole di Mauro ci avevano toccato e che eravamo dispiaciuti se persone gravemente malate si erano sentite chiamate in causa ingiustamente.

    Non abbiamo nessun problema a chiedere scusa se Mauro o altri dipendenti si sono sentiti offesi. Chiediamo scusa anche se, come dice Mauro, i tempi sono cambiati.

    In futuro se torneremo a parlare di giorni di malattia di dipendenti pubblici metteremo in evidenza che i dati pubblicati dal ministero contengono anche i giorni di assenza di persone gravemente malate.

    Daniele Reali
    per il Giunco.net

  12. sabatino ha detto:

    concordo pienamente con daniele,inoltre conoscendo chi ha scritto l’articolo le parole usate da mauro sono fuori luogo.comunque con gioia un abbraccio grande mauro
    sono molto contento della tua vittoria.

  13. mauro cavallari ha detto:

    cara redazione del Giunco, ancora una volta chiedo il Vs. “aiuto” per un gentile gesto che io personalmente come presidente dell’Auser e tutti i dirigenti vogliamo esternare alla Sig.ra MELANIA FULIGNI RINALDI di Ravi che il prox. martedì 20 luglio compirà la bellezza di 100 ANNI !!!!!!!. Vogliamo inviare quindi i nostri migliori auguri di uno stupendo Buon Compleanno. La sigrora Melania festeggerà con i suoi cari e anche insieme a noi questa dolce ricorrenza spegnendo queste…. 100 candeline!!!! Non ci rimane altro che dire FORZA SIGNORA MELANIA..SIAMO TUTTI CON LEI.

  14. AUSER GAVORRANO ha detto:

    solo poche e semplici parole.
    Grazie per la vostra attenzione
    Mauro Cavallari
    Presidente Auser Gavorrano

  15. Mauro P. ha detto:

    Buonasera, purtroppo il link alle foto del 900 non è più utilizzabile. E’ possibile visionare le foto in altro modo? Grazie…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: