Socialisti: nessuna strategia, ma piace la Iacomelli

30 settembre 2010

Mariano Salvadori (Psi): «Smentisco la notizia della Iacomelli come nostra candidata a sindaco, anche se la cosa non mi dispiacerebbe»

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – Non è Elisabetta Iacomelli il candidato a sindaco del Psi. A dichiararlo è Mariano Salvadori, esponente del Partito socialista gavorranese – che insieme a Verdi e Sinistra Ecologia e Libertà ha sostenuto Massimo Borghi nella corsa a primo cittadino – che in un’intervista replica ad alcune voci che si rincorrevano in questi giorni, sull’ipotesi che i socialisti avrebbero deciso di puntare, per le prossime elezioni comunali, su Elisabetta Iacomelli, ex assessore in quota socialista nella vecchia giunta Fabbrizzi, e attuale presidente del Laboratorio Gavorranoidea.

– Come replica a chi dice che Elisabetta Iacomelli è la probabile candidata a sindaco del Psi, da opporre a Francesca Mondei, ipotesi del Pd?
– Solo ora apprendo di queste voci. Ma smentisco la notizia della Iacomelli come nostra candidata a sindaco, anche se la cosa non mi dispiacerebbe. Come Psi siamo per ora ancora impegnati a fare incontri pubblici con l’ex sindaco Massimo Borghi, Sel e Verdi, per spiegare ai cittadini cosa è successo nel nostro comune. Al di fuori di questo, non abbiamo ancora definito alcuna strategia, né partecipato a riunioni con le forze politiche in campo, con cui comunque cercheremo un confronto. Anche io ho sentito in questi giorni alcune voci sulla Mondei come candidata dal Pd, ma non ci sono ancora conferme ufficiali. Certo è che al momento bisogna stemperare un po’ il clima, troppo avvelenato, venutosi a creare, dopodiché penseremo a come muoverci e prepararci alle prossime elezioni.

Leggi il seguito di questo post »


Casa Maiani, storia infinita

29 settembre 2010

Dopo l’appello di Mario Maiani si muove anche il Partito Democratico: no alle polemiche, il partito vuole accelerare i tempi

di Daniele Reali

Gavorrano – La protesta di Mario Maiani ha sortito i primi effetti. L’amaro sfogo del benefattore di Caldana che in questi giorni ha riempito le pagine dei quotidiani locali, ha ottenuto già qualche risultato concreto: alzare l’attenzione su una vicenda che ormai si trascina da troppo tempo, quella della mancata apertura della residenza sanitaria assistita delle Basse di Caldana.

A Gavorrano tutti conoscono la storia del professor Maiani. Da sempre legato al suo territorio decise di finanziare la costruzione di una casa di riposo donando alla comunità anche il terreno su cui realizzarla. Una struttura all’avanguardia, progettata tenendo conto delle esigenze di quelli che sarebbero stati gli ospiti. La casa di riposo però, completata da tempo, non è mai stata inaugurata ed è rimasta un semplice edificio vuoto in attesa che le istituzioni e gli enti locali riuscissero a superare gli ostacoli della burocrazia e risolvessero il problema dell’affidamento della gestione.

Caldana: sopra l’edificio che accoglierà la Casa di Riposo per anziani. L’opera è stata finanziata da Mario Maiani, ma non è mai stata aperta

Leggi il seguito di questo post »


La Lista Fabiano a colloquio con il commissario

29 settembre 2010

Attacco  al Partito Democratico : con le dimissioni i consiglieri democratici «hanno mostrato di non saper come fare a realizzare le promesse elettorali, mancando di responsabilità verso l’intera comunità gavorranese»

Gavorrano – Terzo incontro per il commissario prefettizio Vincenza Filippi, che dopo i rappresentanti del Pd e quelli della “Nuova Alleanza di Sinistra” ha ricevuto la delegazione della lista di minoranza “Una nuova storia”, composta da Fabrizio Fabiano, Piero Simonetti e Paola Vincenti.

«Durante l’incontro con il Commissario – spiegano in un comunicato i tre esponenti della Lista Fabiano – non abbiamo indicato nessuna priorità, tanto meno abbiamo ritenuto corretto presentare una lista delle “cose da fare”, come – invece – ha fatto il gruppo dei dimissionari PD. Loro potevano farle anziché dimettersi, avevano i numeri e la forza che l’elettorato gli aveva assegnato. Non facendole e, anzi, dimettendosi, hanno mostrato di non saper come fare a realizzare le promesse elettorali, mancando di responsabilità verso l’intera comunità gavorranese. Noi ci siamo limitati a tre argomentazioni puramente istituzionali».

Leggi il seguito di questo post »


Verso le elezioni: al via il sondaggio sul voto

28 settembre 2010

Nuova iniziativa del Giunco.net: «quale formazione politica sceglierebbe se dovesse votare adesso?»

Giuncarico – Dopo la caduta della giunta Borghi e l’arrivo del commissario prefettizio si è aperta a Gavorrano una nuova fase politica che porterà gli elettori del nostro comune ad un nuovo appuntamento con le urne, molto probabilmente nella pirmavera del 2011. C’è tempo dunque per parlare di programmi, candidati, alleanze e partiti politici, ma noi abbiamo pensato di lanciare sul nostro blog un sondaggio sulle intenzioni di voto dei nostri visitatori. Naturalmente non si tratta di una ricerca demoscopica con valore scientifico, ma soltanto di un semplice sondaggio per capire meglio quale sia la “mappa” della politica a Gavorrano dopo una crisi che ha colpito alle fondamenta il sistema dei partiti e dei rapporti istituzionali.

Leggi il seguito di questo post »


Rifiuti, Agenda 21 a lavoro

27 settembre 2010

Secondo appuntamento per il Forum; attivato il Focus Group dedicato al tema dei rifiuti

Gavorrano – È sul tema dei rifiuti che Agenda 21 Gavorrano, che ha come obiettivo quello di favorire la partecipazione dei cittadini alle scelte su sviluppo e futuro del nostro territorio, ha iniziato a lavorare. Dopo un primo incontro organizzativo ad inizio settemebre, lunedì scorso, nel secondo appuntamento del Forum,  è stato attivato il Focus Group  sui rifiuti. Si tratta di un gruppo di approfondimento che lavora con una serie di criteri ad un determinato tema.

Come è stato presentato sul blog (http://a21gavorrano.blogspot.com) il gruppo ha deciso di sviluppare il tema dei rifiuti non soltanto perché ritenuto un argomento che interessa tutti da vicino, ma anche perché recentemente nel comune di Gavorrano molti cittadini si sono trovati a fare i conti con una richiesta di adeguamento della tariffa sui rifiuti e di conseguenza con una crescente sensazione di iniquità.

Il Focus Group sui rifiuti: gli incontri del Forum Agenda 21 si tengono nella biblioteca comunale di Gavorrano

Leggi il seguito di questo post »


A confronto con il commissario, è la volta dell’alleanza di sinistra

26 settembre 2010

La delegazione formata da rappresentanti del Partito Socialista, dei Verdi e di Sinistra Ecologia e Libertà ha incontrato Vincenza Filippi; presente anche l’ex sindaco Massimo Borghi: «dopo il bilancio si torni a votare»

Gavorrano – Sono tanti i temi che la delegazione della “Nuova Alleanza di Sinistra”, guidata da Massimo Borghi, ha posto all’attenzione del commissario prefettizio di Gavorrano Vincenza Filippi.
L’incontro, che si è tenuto ieri, è stato voluto per «discutere di alcune problematiche di interesse generale per la comunità gavorranese». Tra gli argomenti affrontati la richiesta di predisporre il bilancio 2011 entro la fine dell’anno, lo sviluppo del progetto di «sfruttamento delle acque calde e della geotermia a bassa entalpia» così come era stato previsto grazie ad un accordo con l’Università di Pisa e per il quale l’ex sindaco aveva già fissato un appuntamento per il 14 settembre in Regione.

Tra le priorità indicate dai rappresentanti di Partito Socialista, Sinistra Ecologia e Libertà e Verdi sono state indicate la necessità di mantenere «i contatti con Sindyal, per le bonifiche delle aree minerarie dismesse, e per gli studi sulle acque di miniera calde e fredde» l’approvazione della variante urbanistica per lo sviluppo del fotovoltaico, il piano di recupero di via Ariosto a Filare e il primo stralcio della sistemazione di via Tasso sempre a Filare.

Leggi il seguito di questo post »


Riapre la piscina comunale

25 settembre 2010

Lunedì 27 settembre al via le attività nella struttura rinnovata dopo i lavori di riqualificazione; la gestione è stata affidata all’ANGM in collaborazione con il gruppo sportivo dei Vigili del Fuoco

Bagno di Gavorrano – L’attesa è finalmente finita. Lunedì 27 settembre riapre a Bagno di Gavorrano la piscina comunale. Dopo un anno, la struttura era stata chiusa nel settembre del 2009 per lavori straordinari alla copertura, la piscina torna a disposizione della collettività. Inaugurata qualche giorno fa alla presenza di sindaco e giunta ormai in scadenza, la piscina comunale, che rappresenta un punto di riferimento per tutto il territorio delle Colline Metallifere, ha subito un importante intervento di recupero.

Sopra: la vasca principale della piscina di Bagno di Gavorrano

Leggi il seguito di questo post »


Udc, Stefanowicz: «Mai con la sinistra»

24 settembre 2010

Scenari futuri: l’Unione di Centro dice no a possibili alleanze con la sinistra e critica il comportamento tenuto da Massimo Borghi nella nota vicenda dell’ordinanza sui videopoker

di Annalisa Mastellone

Gavorrano – L’architetto Karl Stefanowicz (foto in basso), nominato nuovo leader della sezione comunale dell’Unione di Centro a maggio, dice la sua sulle vicende politiche cittadine, e si prepara a scendere in campo per le prossime elezioni amministrative, in piena autonomia decisionale rispetto al coordinamento provinciale guidato da Gabriele Bellettini. (In grassetto sono riportate le nostre domande, in corsivo le risposte)

– Cosa pensa di quel che è successo e che sta succedendo?
– Sta di fatto che, all’interno dell’Unione del Centro-sinistra qualche settimana fa è scoppiato una vera e propria campagna persecutoria, la quale non ha più nulla in comune con un comportamento politicamente corretto e democratico. A parte il fatto che queste polemiche e continui bisticci danneggiano enormemente l’immagine dell’intero territorio, portano e porteranno al disorientamento del cittadino ed ostacolano il lavoro costruttivo circa le soluzioni urgentemente necessarie dei problemi esistenti.

Leggi il seguito di questo post »


L’alleanza di sinistra propone il faccia a faccia “Borghi vs Pd”

23 settembre 2010

Partito Socialista, Verdi e Sinistra Ecologia e Libertà lanciano l’idea di un confronto pubblico tra l’ex sindaco e uno tra i consiglieri del Partito Democratico

Gavorrano – I tre partiti della nuova alleanza di sinistra lanciano il guanto di sfida al Partito Democratico. La proposta messa in campo da Partito Socialista, Verdi e Sinistra Ecologia e Libertà ha proprio il sapore di competizione sportiva e potrebbe far pensare ad altri duelli memorabili. «Per porre fine a tutto questo teatrino delle accuse – si legge nel comunicato congiunto di Verdi, Psi e Sel – le tre forze politiche che sostengano Borghi propongono di organizzare un confronto con Borghi e uno dei nove firmatari della sfiducia, nel luogo dove lo ritengano più opportuno, con un giornalista che faccia da moderatore, per far sì che la gente possa farsi un’idea più chiara della situazione».

Leggi il seguito di questo post »


Dopo la crisi il Pd pensa a ricostruire

22 settembre 2010

Domani gli ex consiglieri democratici incontrano a Bagno i rappresentati delle associazioni di categoria, dei sindacati, i professionisti e il mondo delle imprese del territorio

Gavorrano – Continua l’attività di pubbliche relazioni del Partito Democratico. L’obiettivo è incontrare la popolazione, la gente di Gavorrano, spiegare i motivi della crisi, le ragioni che hanno portato alla rottura con Massimo Borghi e contribuire così a “raffreddare” il clima incandescente che si respira dalla fine di agosto. Questa volta però il partito alle assemblee pubbliche, come quella da “spaghetti western” di Casteani, ha preferito puntare su incontri mirati e dopo aver incontrato i rappresentanti delle associazioni di volontariato, ha in programma per domani sera un confronto aperto con il mondo del lavoro e con gli operatori economici.

«Gavorrano – spiegano dal Pd – sta attraversando un momento difficile, ma ha bisogno di ripartire progettando il suo futuro: per i tanti giovani (specialmente donne) in attesa di un lavoro, per gli anziani soli, per le imprese che con tanto coraggio pensano ad investire, per le tante famiglie in seria difficoltà ad andare avanti. Il Pd non vuole “chiudersi” nelle stanze degli addetti ai lavori, ma aprirsi al confronto con le migliori energie che questo territorio esprime». Con questo spirito il partito ha deciso di promuovere una serie di incontri «utili al confronto» con l’intento sia di chiarire le ombre che ancora rimangono sulla crisi che di raccogliere le proposte dei cittadini.

Leggi il seguito di questo post »


L’opposizione e il «colpo di stato» del Pd

22 settembre 2010

Duro il giudizio dei rappresentanti di “Una nuova storia” sul Partito Democratico: ha portato avanti «azioni sconsiderate, illogiche e irresponsabili»

Gavorrano – «Quello operato dal Pd di Gavorrano è come un colpo di stato». Non usano mezzi termini i rappresentanti della lista di opposizione “Una nuova storia” per criticare la strategia politica e le decisioni prese dai nove consiglieri democratici in queste ultime settimane. «Così come i golpisti – scrivono ancora i rappresentanti della lista civica – mettono in piazza in carri armati per dimostrare la propria forza, il Pd ha messo in campo “il peso dei numeri” contro “il valore delle idee”».

È un giudizio senza appello quello che “Una nuova storia” fa nei confronti del Partito Democratico, soprattutto in considerazione della scelta di preferire la strada delle dimissioni a quella del confronto istituzionale in consiglio comunale. «Non hanno capito i 9 del PD – spiegano gli ex consiglieri di minoranza – che quando si è Consiglieri Comunali si discute e ci si raffronta nella sede istituzionale, non nelle sezioni di partito o nelle assemblee di piazza. (Questo, ndr) È un comportamento vergognoso ed arrogante, immaturo ed irresponsabile».

Leggi il seguito di questo post »


Colonia felina, continua lo sterminio

22 settembre 2010

Ritrovati i resti di un altro gatto della colonia felina di piazza del Popolo; un’altra morte sospetta che confermerebbe l’ipotesi di un’azione premeditata e non di sporadici episodi

Giuncarico – Un’altra morte sospetta, un altro gatto ritrovato senza vita a pochi passi da una delle colonie feline di Giuncarico. Stiamo parlando di quella di piazza del Popolo (nella foto il cartello che indica la colonia), in pieno centro storico, vicino a via Roma, la strada principale del paese. In uno dei vicoli che scende verso l’antica cinta muraria, in direzione di quella zona di campagna che i giuncarichesi conoscono come i “botri”, sono stati ritrovati i resti di un gatto, morto forse da poche ore e non ancora in fase di decomposizione.

L’esemplare potrebbe appartenere alla colonia felina che sorge pochi metri più a monte rispetto al luogo del ritrovamento. Si tratterebbe della quinta vittima (tre le morti accertate più un quarto gatto soppresso dopo l’intervento del servizio veterinario della Asl, ndr) di quello che il nostro blog ha chiamato il killer dei gatti, anche se non è ancora certo che questo ultimo animale sia stato vittima di una violenza o sia stato avvelenato. Come abbiamo detto anche questo rientra in quei casi di morte sospetta che hanno già attirato l’attenzione della Lega Anti Vivisezione e che hanno portato fino ad ora ad una denuncia contro ignoti.

La colonia felina: sopra l’area che è stata scelta per la collocazione della colonia felina, un’area che oggi è in completo stato di degrado sia da un punto di vista igienico che ambientale

Leggi il seguito di questo post »


Il Partito Democratico a confronto con il commissario

21 settembre 2010

A distanza di una settimana dalla nomina i rappresentanti democratici hanno incontrato il viceprefetto Vincenza Filippi

Gavorrano – È stato un confronto positivo quello che avvenuto ieri tra il commissario prefettizio di Gavorrano Vincenza Filippi e i rappresentanti del Partito Democratico. All’incontro hanno partecipato gli ex assessori Valentina Cantini ( foto in basso), Luca Gabrielli e Claudio Sozzi e l’ex capogruppo Francesca Mondei, che hanno apprezzato la disponibilità del commissario e la sua professionalità. Assente invece per motivi personali Daniele Tonini.
Durante l’incontro oltre a parlare delle attività portate avanti dagli assessori nei 15 mesi di governo, i quattro rappresentanti del Pd hanno voluto anche mettere in evidenza quelle che vengono ritenute dal partito le priorità amministrative.

«Fra i temi affrontati – si legge in una nota del Pd – l’attuazione della variante urbanistica sulle energie rinnovabili, per consentire ai cittadini ed alle imprese locali la concreta realizzazione di impianti fotovoltaici, in nome di un importante risparmio energetico e del mantenimento del livello di occupazione aziendale; la definizione di un soggetto gestore dell’asilo nido “Tetto Vagabondo” di Bagno di Gavorrano, che garantisca in primo luogo il mantenimento di questo servizio, nonché la continuità educativa per i bambini; la verifica dello stato di avanzamento attuale della residenza sanitaria assistenziale “Casa Maiani” ai fini di una tempestiva fruibilità di un servizio fondamentale per il territorio delle Colline Metallifere, realizzato grazie alla donazione dell’omonimo concittadino; il completamento e l’avviamento delle opere pubbliche già finanziate con ingenti contributi di provenienza pubblica o stanziate in bilancio come le mura di San Giuliano, il sito minerario di Ravi-Marchi, il Museo dei “Bagnetti” e il campo da tennis di Bagno di Gavorrano».

Leggi il seguito di questo post »


Anche Alternativa Democratica contro Borghi

20 settembre 2010

Mauro Lorenzini, favorevole alla sfiducia, boccia l’amministrazione guidata dall’ex sindaco: all’interesse dei cittadini si è preferita la «politica della fuffa con accuse, minacce e veleni»

Gavorrano – Non si placa il dibattito politico a Gavorrano. Dopo le assemblee di Casteani e Bagno di Gavorrano dove Pd da una parte e Massimo Borghi dall’altra hanno incontrato i cittadini per spiegare la vicenda crisi dal proprio punto di vista, sull’argomento “sfiducia” e caduta del sindaco interviene Mauro Lorenzini, leader  “Alternativa Democratica”, che boccia l’operato di Borghi ed elenca i “fallimenti” della sua amministrazione.

Le dimissioni del “gruppo dei nove” non hanno permesso di discutere la mozione di sfiducia nei confronti di Borghi, sfiducia che “Alternativa Democratica” avrebbe comunque votato perché, come si legge in una nota di Mauro Lorenzini, «su temi tanti cruciali nei 15 mesi di governo (dell’ex sindaco, ndr) non c’è stata nessuna iniziativa concreta per i cittadini; si è preferito la politica della”fuffa”con accuse, minacce, veleni che hanno riempito una politica fatta di nulla, distante anni luce dai problemi reali e dalle concrete esigenze dei cittadini di Gavorrano».

L’opposizione non risparmia critiche all’ex sindaco: Mauro Lorenzini di Altenrativa Democratica parla di “fallimenti” dell’amministrazione guidata da Massimo Borghi

Leggi il seguito di questo post »


Gatti in pericolo, caccia al killer

19 settembre 2010

Tre animali morti nel giro di pochi giorni; avvelenamenti sospetti; le colonie feline del paese a rischio; si muove anche la Lega Anti Vivisezione che ha sporto denuncia contro ignoti

Giuncarico – Sono una decina i gatti scomparsi a Giuncarico tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. In pochi giorni sono stati ritrovati i corpi senza vita di tre felini, mentre un quarto è stato trovato agonizzante ed è stato soppresso dal veterinario della Asl intervenuto dopo la segnalazione da parte di qualche paesano.

Secondo una prima ricostruzione c’è il sospetto che i gatti siano stati avvelenati e che questo gesto sia stato compiuto con  il solo obiettivo di eliminare le colonie feline presenti nel centro storico del paese, tra piazza del Popolo, via Roma, via Matteotti e piazza Giovanni XXIII. Qualcuno a Giuncarico parla già di sterminio. «In paese – ci racconta una residente preoccupata della situazione – ci sono vari posti dove abitualmente vivono in colonie più o meno numerose gatti che vengono “governati” da persone volenterose, indubbiamente troppi gatti di strada costituiscono inevitabilmente un problema, la soluzione non può essere lo sterminio, parlo di sterminio poichè ne sono stati trovati quattro, ma ne sono spariti ad ora perlomeno dodici o quindici. Non posso essere più precisa sul numero in quanto essendo gatti di strada, all’ora “del pasto” a volte può essercene qualcuno in più, altre volte qualcuno in meno, ma non possono mai mancare quasi tutti».

Morti sospette: sono circa una decina i gatti scomparsi nel giro di pochi giorni dalle colonie feline di Giuncarico

Leggi il seguito di questo post »