Intenzioni di voto: piace il centrosinistra diviso

1 febbraio 2011

Sondaggio del Giunco.net: balzo di Sel (31%), cala il Pd (40%), scompare il centrodestra; ipotesi coalizioni in chiave amministrative: davanti Pd-Idv-Fed

Giuncarico – Si è chiuso alla mezzanotte di ieri il sondaggio del Giunco.net sulle intenzioni di voto nel comune di Gavorrano, una iniziativa che abbiamo presentato una settimana fa e alla quale hanno partecipato 102 utenti. Iniziativa che, come abbiamo ricordato più volte, non è basata su un campione statistico in particolare e non ha valenza scientifica, ma rappresenta solamente un’opportunità che diamo ai nostri lettori per comprendere meglio fenomeni che ci riguardano e che riguardano il nostro territorio.

Ma veniamo ai risultati. Come possiamo vedere nella tabella che abbiamo elaborato, abbiamo separato il “voto dagli indecisi” dal numero totale delle altre opzioni. Si può osservare che per quanto riguarda gli utenti che hanno partecipato alla nostra iniziativa il dato degli indecisi è molto basso e non arriva al 2%. Situazione chiara quindi per i lettori del Giunco.net che a distanza di qualche mese dall’appuntamento con le amministrative di Gavorrano (sembra confermata ormai la data del 22 maggio per le elezioni amministrative, ndr) hanno le idee chiare sullo schieramento politico da scegliere. Per quanto riguarda i dati “partito per partito” osservando la tabella abbiamo inserito anche il dato relativo al sondaggio che abbiamo compiuto a cavallo tra il mese di settembre e quello di ottobre del 2010 per poter fare un confronto e comprendere meglio come siano cambiati gli orientamenti dei nostri lettori. Il Pd si conferma primo partito ma non va oltre il 40% e perde una notevole “fetta” di consensi (-10,43%) legati moto probabilmente alla situazione difficile che il partito ha vissuto nell’ultimo periodo dalle dimissioni del segretario comunale alla rottura con i “balloniani”. La “performance” più interessante la fa Sinistra Ecologia e Libertà (+11) che sembra guadagnare quello che perde il Pd. Un risultato importante che rispecchia il dato nazionale e la tendenza che sembra prevalere nelle rilevazioni statistiche compiute in tutto il paese con l’aggiunta del “traino” rappresentato da Massimo Borghi e dalla sua candidatura a Sindaco.

Intenzioni di Voto – Gennaio 2011
Partiti voti % Ott. 2010 Var.
Partito Democratico 40 40,00% 50,43% -10,43%
Sinistra Ecologia e Libertà 31 31,00% 20,00% 11,00%
Popolo della Libertà 7 7,00% 9,57% -2,57%
Udc 5 5,00% 0,87% 4,13%
Verdi 5 5,00% 0,00% 5,00%
Italia dei Valori 4 4,00% 6,96% -2,96%
Lega Nord 3 3,00% 2,61% 0,39%
Partito Socialista Italiano 2 2,00% 2,61% -0,6%
Fed. Sinistra (PRC + PdCI)* 1 1,00% 1,74% -0,74%
Futuro e Libertà per l’Italia 1 1,00% 1,74% -0,74%
Altro 1 1,00% 3,48% -2,48%
Alleanza per l’Italia 0,00% 0,00% 0,00%
Lista Bonino Pannella (Radicali) 0,00% 0,00% 0,00%
La Destra 0,00% 0,00% 0,00%
Totale Voti Espresi 100 100,00% 100,00%
INDECISI 2 1,96%
DECISI 100 98,04%
Totale Voti 102 100,00%

Leggi il seguito di questo post »

Annunci