Parco, per la Provincia c’è Marras

Attesa e confermata per il 4 agosto la visita dei commissari Unesco

Grosseto – La Provincia di Grosseto ha comunicato al Ministero dell’ambiente la designazione del presidente Leonardo Marras come membro del Comitato di gestione provvisoria del Parco archeologico e tecnologico delle Colline metallifere.

«Questa scelta – sottolinea il presidente Marras – è motivata dalla necessità di garantire un presidio istituzionale adeguato al Comitato di gestione provvisorio in vista dell’imminente decisione dell’Unesco che apre una fase di grande rilevanza per il nostro territorio. I valutatori incaricati saranno, infatti, in Maremma il 4, 5 e 6 agosto».

«In questa fase – ha aggiunto Marras (nella foto a sinistra) -, considerato che lo stesso dossier dell’Unesco individua come elemento sostanziale l’operatività del Comitato di gestione, è prioritario assicurare la tenuta del quadro istituzionale locale. Messa a rischio dall’’incomprensibile atteggiamento del Governo che ha precipitato l’Ente parco nel vuoto amministrativo, senza concedere la proroga al 31 dicembre del Comitato di gestione uscente. Che sotto la guida di Hubert Corsi ha operato per sette anni con competenza e trasparenza, ottenendo i risultati alla base della candidatura Unesco di ‘Tuscan mining geopark’».

«In questi giorni – ha concluso il presidente della provincia – anche gli Enti locali segnaleranno al Ministero dell’ambiente i propri membri del Comitato di gestione. Questo porrà fine alle speculazioni che deviano rispetto alla macroscopica responsabilità del Governo, la cui mancanza d’iniziativa è stata surrogata dalla buona volontà e dall’impegno finanziario delle Istituzioni locali. Le quali, al momento opportuno, chiederanno conto al Ministero della effettiva volontà di mantenere la qualifica di Parco nazionale, con oneri e onori che ne derivano».

Annunci

One Response to Parco, per la Provincia c’è Marras

  1. Piero Simonetti ha detto:

    E’ stata una gravidanza difficile. Già dal concepimento si erano manifestati disturbi nella circolazione corporea del nascituro. Alcuni parenti stretti avevano addirittura suggerito un ricovero straordinario in centri più attrezzati. Ma la famiglia sì è opposta, con decisione. Nelle ultime settimane di gestazione, durante le ore notturne, qualcuno giura di aver sentito una voce provenire dal ventre della Madre che diceva confusamente ” ‘unn’esco…un’esco…unesco…!! Allora, di fronte a tale fenomeno di complicata spiegazione medica, la Politica ha deciso il parto cesareo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: